Stage all’Assemblea delle Regioni Europee

Ho aperto da pochi giorni la categoria “Stage e lavoro” e già mi arriva qualche segnalazione. Che sia un buon inizio?

Francesca, mia bravissima e fidatissima laureata alla specialistica in Semiotica, così mi scrive:

«Sono entusiasta del mio stage Leonardo. Sono nel Dipartimento Comunicazione e Stampa dell’Assemblea delle Regioni Europee a Strasburgo. Se qualche laureando ti chiedesse consiglio per un Leonardo, vale la pena buttare un occhio su www.aer.eu. È un ambiente ottimo dal punto di vista professionale e umano, in più sono super-equipaggiati. Ti dico solo che ogni stagista ha un bell’ufficio tutto suo con linea telefonica personale eccetera. Inoltre danno 450 euro al mese, che uniti alla borsa Leonardo fanno un bel gruzzolo.»

Qui trovi informazioni generali sul programma Leonardo.

Sotto a chi tocca!

:-)

6 risposte a “Stage all’Assemblea delle Regioni Europee

  1. non c’è che dire: la tua è e resta una linea diversa, coraggiosa e molto molto bella!
    qui, una continua sorpresa :). you rock.

  2. Be’, cara Valentina, bello ogni tanto rivederti qui. Però così… mi fai arrossire! :-D
    Spero solo di fare qualcosa di utile per qualcuno, a parte gli scherzi.
    Grazie di cuore, comunque.

  3. Vorrei contattare Francesca, per chiederle ulteriori informazioni sul suo stage. Anch’io sono stato invitato a svolgere uno stage all’AER, ma con un’offerta economica diversa (peggiore della sua). Vorrei soprattutto sapere se le pare che gli stages possano essere finalizzati a una posizione lavorativa nell’ambito dell’AER o siano destinati a concludersi allo scadere del periodo. Mi piacerebbe anche sapere come è l’ambiente di Strasburgo per quanto riguarda i contatti utili ad iniziare la carriera lavorativa. Sono seriamente in dubbio sull’accettare o meno. Mi sarebbe di grande aiuto ricevere un contatto privato (e-mail o sim.) o una sua risposta a questo commento. Grazie

  4. Antonio, ti scrivo in privato la mail di Francesca.
    Dopo di che, ti prego di pubblicare qui, in un prossimo commento, come sta andando la cosa. Può essere utile ad altri.

  5. Grazie alla disponibilità di giovanna, ho contattato francesca, che si è interessata attivamente, aiutandomi a chiarire dubbi e diradare perplessità su questo stage. Ora posso fare la mia scelta con più serenità, consapevole delle reali opportunità che mi si prospettano. L’esito e gli sviluppi della mia decisione in un prossimo commento… Grazie giovanna e francesca, entrambe splendide!

  6. E cosi’ eccomi a Strasburgo… Pochi soldi, tanto lavoro, ma un ambiente amichevole e accogliente, oltre che un’importante possibilità di lavorare attivamente su questioni europee. Ho conosciuto peraltro Francesca, e confermo dal vivo la mia impressione “virtuale”. Un consiglio a tutti gli aspiranti stagiaires all’AER: meglio scegliere un periodo più lungo che i tre mesi minimi, per non incorrere in una serie di problemi pratici (essenzialmente, la difficoltà a trovare una stanza in affitto per un periodo cosi’ breve e la remunerazione minima). Per il resto, Strasburgo e l’Aer si stanno rivelando una bella opportunità di stage.
    Buona fortuna a tutti… e a me stesso!
    Antonio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...