Archivi del giorno: mercoledì, 12 ottobre 2011

Marco Carta contro la violenza: solo cosììì… trala-la-là

Torna anche quest’anno la campagna «Io dico NO alla violenza» promossa dal Ministro delle pari opportunità e da quello dell’istruzione già nel 2009. QUI la presentazione.

Quale violenza? Tutta: compresa – dice il protocollo d’intesa – quella «fondata su intolleranza di razza, di religione e di genere».

A questo scopo si apre la «settimana contro la violenza», in cui ogni scuola «è invitata a promuovere iniziative di sensibilizzazione, informazione e formazione, anche con il coinvolgimento di rappresentanti delle Forze dell’Ordine, delle associazioni e del volontariato sociale, rivolte agli studenti, ai genitori e ai docenti sulla prevenzione della violenza fisica (violenza on line, violenza contro le donne e psicologica), compresa quella fondata sull’intolleranza razziale, religiosa e di genere, con approfondimenti ed eventi dedicati».

Insomma, Carfagna e Gelmini affidano alle scuole di ogni ordine e grado il delicato compito di decidere quali iniziative organizzare per far capire a tutti – studenti, genitori e persino le forze dell’ordine –  che bisogna dire no alla violenza. E scusate se è poco. In una settimana? A zero euro? Dalle elementari alle superiori? A quanto pare sì.

Carta bianca? Non proprio: Carta… Marco. Infatti, dato il target gggiovane hanno preso come testimonial il vincitore di «Amici», di Sanremo e altro.

Nello spot si vede Marco che se ne sta a casa, a provare la canzone d’amore «Resto dell’idea»: «Solo cosììì (stona), il mio entusiasmo per te… ancora è quiiii (stona)…», ma non gli esce la nota.

Cosa c’entra «l’entusiasmo per te» col dire no alla violenza? «La violenza è sempre una nota stonata», spiega Marco. E dopo che ha detto no alla violenza, riacquista la voce.

Ma va là, povero Marco. La campagna è una roba a caso: le due ministre volevano fare qualcosa di edificante, hanno preso te perché gli hanno detto che «piaci» ai ragazzini e hai la faccia pulita, e t’hanno chiesto di fare una buona azione (spero gratis, dimmi che è gratis). Mentre nel frattempo alle scuole toglievano, oltre agli insegnanti, pure la carta igienica dai bagni.

Povero Marco. Povere scuole. E poveri tutti.

Marco Carta Io dico NO alla violenza!