Come diffondere (davvero) le buone idee. In rete e fuori

Molti (tutti nel campo della comunicazione) conoscono e apprezzano le meraviglie di TED, la nonprofit che due volte all’anno organizza le TED conferences allo scopo di fare circolare le idee più innovative nel campo della Technology, dell’Entertainment e del Design. Idee buone non solo per i contenuti, ma per come vengono comunicate in presentazioni che durano al massimo 18 minuti e si distinguono per equilibrio fra intrattenimento e serietà scientifica.

Pochi però hanno forse riflettuto su quanto lo “spreading ideas” di TED resti in fondo elitario, per quanto assai noto in rete.

Ci hanno invece pensato gli organizzatori di un evento TEDx a Buenos Aires, che in collaborazione con Ogilvy & Mather, Argentina hanno avuto la brillante idea che i video qua sotto illustrano. Interessante, a mio avviso, non solo per la loro TEDx conference, ma come spunto di riflessione più generale sul rapporto fra on-line e off-line, fra élite e pubblico di massa. Che vale in pubblicità come in politica, in comunicazione sociale e via dicendo.

Grazie a Paolo Iabichino per avermi segnalato la prima uscita, quella coi taxisti (io avevo trovato solo quella coi parrucchieri).

12 risposte a “Come diffondere (davvero) le buone idee. In rete e fuori

  1. Interessantissimo esperimento!

    L’unico pericolo è che i parrucchieri capiscano a modo loro le idee degne di essere diffuse e spargano idee non proprio esatte. L’altra incognita è il pubblico: siamo sicuri che il cliente abbia voglia di parlare delle conferenze di TED dal parrucchiere? Anche in questo caso il parrucchiere deve essere molto bravo a parlare.

    Non seguo con costanza le conferenze, ma quelle che ho visto sono tutte in inglese. Sarebbe un aiuto alla divulgazione la traduzione. (magari viene già fatta… vado a vedere.)

    (Non mi vedo il mio parrucchiere a parlare di TED. Lui al massimo arriva all’inter. :-) )

  2. Comizietto, ho appena aggiunto un altro video, segnalatomi da Iabichino. Guardati anche quello! Fantastico. :-)
    PS: molte conferenze sono tradotte, sottotitolate. C’è stata una call due anni fa, per traduttori sottotitolatori in italiano.

  3. Mi sembra un’ottima iniziativa… :-)

  4. Fantastico! Anche i tassisti!

    Ripensandoci, anche se i divulgatori non riportano le conferenze in modo corretto fanno circolare il nome e l’idea e fanno venire voglia di informarsi.

    Tu come lo vedresti in Italia? Attaccherebbe? (cit. Calvin & Hobbes)

  5. Tra l’altro dov’è che recentemente ho sentito (o letto) della piattaforma web per la traduzione, anche di conferenze, “partecipativa”? Wired? O su questo blog? :-) Non ricordo davvero, ma anche quello era interessante e utile a mio avviso. Se lo ritrovo metto un link…
    Le due iniziative argentine beh sono eccezionali, davvero azzeccate da tutti i punti di vista. Non so se ha moltissime possibilità di produrre effetti a lungo termine ma è certamente un tentativo molto valido di costruire ponti reali. E non solo tra online e offline.
    Se il mio parrucchiere la prossima volta che mi vede non attacca a lamentarsi del gioco della sua squadra del cuore, visto che è anche finito il campionato, beh saprò dove vuole andare a parare :-)

  6. Sarebbe interessante sapere quante persone in Italia hanno guardato un Ted talk. Qualcuno/a ha dati utili?

  7. icittadiniprimaditutto

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

  8. Reblogged this on FreeMilano Press News Italia and commented:
    TED come far circolare le idee più innovative nel campo della Technology, dell’Entertainment e del Design.

  9. un punto di vista critico sui seminari TED

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...