«La ripresa è dentro di noi»: Monti come Quelo?

Non avevo ancora finito di scrivere il post sugli zombie, che le agenzie battono la notizia di un’intervista rilasciata dal presidente Monti a Tg Norba 24, che sarà visibile per intero solo nel pomeriggio. Nell’intervista Monti pare abbia detto:

«La ripresa non la si vede nei numeri ma io invito a constatare che la ripresa, se riflettiamo un attimo, è dentro di noi ed è una cosa che adesso è alla portata del nostro Paese e credo anche che arriverà presto.»

Ecco qua: l’uscita di Monti riecheggia il tormentone di Corrado Guzzanti/Quelo: «La risposta è dentro di te, epperò è quella sbajata!».

Quelo

L’accostamento di Monti a Quelo potrebbe diventare a sua volta un tormentone contro Monti su media e nuovi media. Perché ovviamente implica che il governo faccia cose «sbajate». Lo diventerà?

15 risposte a “«La ripresa è dentro di noi»: Monti come Quelo?

  1. Giovanna, c’è una coerenza tra i tuoi due post di oggi che forse ti sfugge.

    «La ripresa non la si vede nei numeri ma io invito a constatare che la ripresa, se riflettiamo un attimo, è dentro di noi ed è una cosa che adesso è alla portata del nostro Paese e credo anche che arriverà presto.»

    La ripresa non la si vede nei numeri ma io invito a constatare che la morte, se riflettiamo un attimo, è dentro di noi ed è una cosa che adesso è alla portata del nostro Paese e credo anche che arriverà presto.

    Non è forse così che parlerebbe, a ragion veduta, uno zombie?

  2. quanto lugubre pessimismo, ragazzi.

    Credo che Monti intenda una cosa che secondo me è vera: se gli italiani vogliono, la ripresa economica è possibile, e gli italiani in fondo la vogliono (“se riflettiamo un attimo, è dentro di noi”).

    Siamo in una di quelle rare congiunture storiche in cui può valere la pena, invece di deplorare, darsi da fare. Nella direzione giusta, nascosta fra una decina di direzioni sbagliate.
    (Quale sia la direzione giusta, non è questa la sede per dirlo.)

  3. @Ben
    Di sicuro, tanto per dire, la sede e le risposte giuste non le troviamo su Fermiamo il declino.it, un manifesto di buone speranza che quanto a soluzioni concrete è latitanza.
    Bella anche la frase” darsi da fare”. Forse chi la pronuncia ha la sensazione di reificare un concetto. Terapeuticamente ha un suo perché: io esorto a fare, senza spiegare come, dove, e con che mezzi, e psicologicamente ne ricevo la sensazione di aver fatto,e quindi di essere dalla parte dei creditori e nella direzione del giusto.
    Quanto gaio ottimismo, anziani. La Forza è dentro di te.
    Altro che Quelo, ecco dove Monti si è ispirato:

  4. @Ugo

    visto che vi hai alluso tu, confermo (off topic) che secondo me — opinione molto minoritaria, qui e altrove — http://fermareildeclino.it/ va nella direzione giusta, almeno per quel che riguarda i prossimi venti anni.
    Probabilità di successo molto scarse, senza l’aiuto di eventi straordinari, peraltro probabili.

  5. OT
    @Ben scrive: “Probabilità di successo molto scarse, senza l’aiuto di eventi straordinari, peraltro probabili.”
    Già più saggio, Ben – che Yoda abbia ispirato anche te? ;)
    Una ben meno modificabile verità coincide esattamente con l’opposto di ciò che ha detto Obi-Wan Monti. Rettifichiamola noi la frase, solo per la consolazione che all’impotenza non si aggiunga anche l’imbecillità:
    «La ripresa non la si vede nei numeri perché non c’è, così come al contrario i numeri ci fanno vedere un’accelerazione della frenata, che della ripresa è l’inverso. Ma io invito a constatare che la ripresa, se riflettiamo un attimo, è fuori di noi ed è una cosa che adesso dipenderebbe esclusivamente da ciò che succede in altri Paesi e credo anche che non arriverà presto. Quindi io e voi, dipendendo da esternalità che non governiamo e non potremmo governare in un prossimo futuro, possiamo solo raccontarci delle palle e se nei film le navi si sollevano con la ripresa (del pensiero), e vale la sospensione dell’incredulità, perché non potreste crederci voi?»

  6. OT bis per Ugo

    Certo che, se non cambia l’assetto del sistema Paese, la ripresa dipende solo da cambiamenti esterni all’Italia, che sono altamente improbabili, e comunque sarebbero forse insufficienti.
    Ma l’assetto dell’Italia può essere cambiato in modo tale da garantire nel giro di pochi anni una buona ripresa o almeno, se la situazione mondiale fosse sfavorevole, un buon rallentamento del declino.
    Va da sé che l’assetto può essere cambiato anche in modo da accelerare il declino. Ricette in questo senso non mancano.

    Insomma, mi sembra difficile negare che ci siano alternative che dipendono anche da scelte politiche ed economiche di noi italiani, e che possano fare differenza rispetto a ripresa e declino.

    Riguardo alle probabilità, sebbene personalmente impegnato in Fermare il Declino, al botteghino di un bookmaker scommetterei sul declino nei prossimi cinque anni, però somme piccole rispetto alle mie finanze. ;-)

  7. OT Colui che dice che la ripresa è dentro di noi può addirittura FARE cose che facilitino la ripresa per i suoi governati, sia quelli che fanno, sia quelli che si lamentano, sia quelli misti.

  8. W Queloooooooooo!!

  9. Ben, ad essere sincero mi turba molto il fatto che tu sia uno dei promotori di Fermare il declino.it. La trovo un`iniziativa molto velleitaria e che non fa vedere nulla di nuovo.

  10. a Enrico Marsili
    Sono solo un sostenitore di terza fila.
    Non capisco il turbamento. Non sopravvalutarmi, ne ho sbagliate tante, posso sbagliare anche questa. :-)

    Scusate tutti l’OT, davvero non mi sembra questa la sede.

  11. ancora a Enrico Marsili
    … e forse non serve niente di nuovo, a livello di idee, almeno per ora, in questo angolino di mondo.

  12. secondo me Quelo non se lo ricordano in tanti… ecco perchè l’effetto tormentone stenta a decollare, anche se azzeccatissimo!

  13. @Ben: me ne faro`una ragione. Sperando di essere smentito. Un po`OT, cè`il nuovo divertente programma messageri di ricerca, sul sito del MIUR.
    Interessante, non penso serva a un granche`, ma per sprovincializzare la vostra (un tempo mia) unviersita`, tutto fa brodo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...