Primarie Pd: chi è Laura Puppato?

Ieri un’intervista di Concita De Gregorio su Repubblica ha lanciato la terza candidatura alle primarie del Pd, quella di Laura Puppato: piccola imprenditrice (azienda con 9 dipendenti), capogruppo Pd in consiglio regionale veneto, ex sindaco di Montebelluna (Tv) (lista civica sostenuta dall’Ulivo), ha rifiutato – spiega nell’intervista – di seguire Grillo nei comizi come testimonial perché «non mi è mai piaciuto quel tono, quel disfattismo apocalittico».

Laura Puppato

Ma oltre a questi pochi dati, chi è Laura Puppato? Che chance reali ha la sua candidatura? So che in Veneto è conosciuta, ma nel resto d’Italia? Uscirà dal Veneto girando l’Italia con qualche mezzo anche lei? E con quali soldi?

C’è chi dice che è una candidatura studiata da Bersani per togliere voti a Renzi: in effetti Puppato, come Renzi, esprime stili e valori che possono piacere a quegli elettori a cui Bersani sembra troppo legato al vecchio establishment, e allora vorrebbero un candidato «nuovo».

C’è chi dice invece che si candida allo sbaraglio per motivi ideali («un’anima bella», diceva ieri Concita De Gregorio). Nel frattempo ieri sera è uscita un’altra intervista, di Marina Terragni, nello spazio on line di «Io Donna» del Corriere, da cui emerge una Laura Puppato:

  1. Equilibrata: parla bene sia di Bersani, sia di Renzi, sia di Grillo.
  2. Concreta: dice subito tre cose che farebbe come premier: (a) defiscalizzazione degli investimenti in tecnologie, ricerca, innovazione, (b) smart cities, (c) amministrazione più efficiente.
  3. Idealista: quando dice che vuole «cambiare il volto del Paese» e continua: «Vede, io mi sento molto ricca perché ho bisogno di poco per vivere, non ho vizi, vivo in una villetta a schiera, vestirmi mi interessa poco, guido un’utilitaria».
  4. Infine anche ingenua, perché conclude: «Per ora di budget non ce n’è. Qualche idea mi verrà insieme al gruppo di amici che sostengono strenuamente la mia candidatura».

Leggi qui l’intervista di Marina Terragni.

Questo articolo è appena uscito anche sul Fatto Quotidiano.

12 risposte a “Primarie Pd: chi è Laura Puppato?

  1. Sono queste le persone d cui ha bisogno il paese! Un mio amico leghista che abita in zona montebelluna non la stimava: ottimo motivo per prenderla in considerazione ;)))

  2. Le primarie del PD sono state iniziate domenica scorsa dalla Puppato al raduno dell’ ANPI, in Cansiglio. Oratrice unica quale Capogruppo al Consiglio Regionale Veneto. Una scelta che ha compromesso l’ unita’ della manifestazione, alla quale non hanno, per esempio, partecipato, Da Re sindaco antifascista della citta’ medaglia d’oro della Resistenza o il sindaco antifascista di Montebelluna, Marziio Favero. La Puppato ha gestito per due volte l’amministrazione di Montebelluna occupando anche il ruolo di assessore all’ urbanistica, fatto non usuale se non in qualche paesino della Sicilia con tutto il rispetto per l’ isola. Personalmente credo che le amministrazioni Puppato abbiano trattato Montebelluna più come una merce che bene comune, se esaminiamo l’ attivita’ edilizia. La decisione di Bersani di utilizzare la Puppato per togliere voti a Renzi può rivelarsi un’ arma a doppio taglio. Molti, in Veneto, potrebbero votare Renzi se questi si proponesse anche la rottamazione della quasi sessantenne Puppato.

  3. beh, mi pare una bella figura, questa Laura.
    Quanto ne avrebbe bisogno la politica italiana!
    Ed il Piddì!!!!!!!!!

    Qualcuno pulito, normale, competente, corretto….
    Se penso invece che, ormai, in ogni schieramento, pare diventato normale farsi le vacanze da trentamila euro a settimana, pagarsi le cene al ristorante da 800 euro a persona (però, champagne compreso) e le notti in albergo da oltre 1500 (sempre a persona).
    Poi, gli amici, si sa, che ti fanno regali milionari, ti comprano la villa in Sardegna, ti prestano lo yot da trenta metri, addirittura, a volte, ti fanno lo scherzo di pagarti la casa con vista sul Colosseo (ma, certo, il posto è molto degradato, con le finestre su vecchi ruderi in rovina) … a tua insaputa ! Non dico di più (certo, che anche le lauree a Tirana, l’acquisto di diamanti e l’investimento in fondi africani, tutto coi soldi di partito, sono stati un bello spettacolo!)….

    Bisogna aprire la finestra e fare entrare aria pulita nelle nostre case.
    Grillo?
    Me lo ricordo come una vecchia comparsa in tivvù: cos’ha di nuovo?
    Il M5Star?
    Se si lascia conadare da un padre-padrone (come dicono in molti) non mi pare adatto a comandare l’Italia (non voglio padroni!).
    Se (come dicono molti altri) deve ancora strutturarsi come forza nazionale, si sbrighi, si liberi di scorie e tossine, si faccia trasparente, voglio sapere regole di funzionamento e conoscere le forme di organizzazione/comando.

    Comunque, non credo nei Guru, nei Padroni, negli Unti dal Signore, nei Messia.
    Non credo a chi mi parla dicendomi cose che non resistono alla prova del banale buon senso.
    Non credo alle promesse fatte prima del voto.

    E, visto che sono io, uno di quelli che paga il conto ogni giorno, voglio che mi stiano a sentire, mi parlino garbatamente e mi chiedano il permesso prima di entrare in casa mia, fosse pure dalla finestra della televisione.
    A mio figlio, che pure è carne della mia carne, e qualche libertà potrebbe prendersela pure, non consento di dirmi parolacce, alzare la voce o prendermi in giro: perchè ad un politico dovrei consentire di più?

    Ecco, se questa Laura fosse una persona più o meno così (se riuscisse a convincermi di essere una persona più o meno così) mi farebbe davvero piacere stringerle la mano e darle il mio voto.

    Pierperrone

  4. A giudicare dalle risposte di Elena e pierperrone, se fosse davvero un trucco di Bersani (non lo so), potrebbe anche funzionare.

    Se però le primarie saranno a doppio turno (anche questo non so), mi sembra più probabile che la candidatura sia genuina. Infatti, più candidati ci saranno, meno facile sarà per Bersani vincere al primo turno.

    Comunque, il seguito ci aiuterà a risolvere questo dubbio.
    Bel test per gli analisti della comunicazione, e bel test sull’onestà e la perspicacia dei giornalisti.

  5. dopo tanti disonesti che hanno puppato in politica, ben venga la Puppato, se è onesta! ahahahahahahahahah

  6. Pingback: CIRCOLO PD VALDENGO

  7. Dal Veneto nel Pd è già venuto Calearo: l’esperienza non insegna nulla?

  8. Per replicare a Viva Zapata, sicuramente la Puppato non ha puppat ad alti livelli. La sua esperienza precedente e’ di amministratrice del Comune di Montebelluna dove ha anche coperto allo stesso tempo di sindaco la carica di assessore all’ Urbanistica. Se confrontiamo esperienze amministrative credo che quella di Renzi a Firenze sia piu’ positiva di quella della Puppato a Montebelluna, non solo per la differente importanza delle due città, ma nel confronto tra citta’ bene comune e città merce. Per rispondere a Ivan Grossi, il Veneto non sono solo Calearo e Puppato, il paragone forse ha un senso, ma vi sono anche persone valide. Un esempio l’ Ing. Perusini, nemico pubblico numero uno dell’ex sindaco sceriffo Gentilini di Treviso che spero lo sconfigga alle prossime elezioni comunali.
    Pierperrone sembra come altri stregato dalla Puppato, ma ha il tempo di farsi esorcizzare.

  9. Non la conosco. Certo e’ che mi piacerebbe ci fosse anche una donna in lizza tanto per cominciare. Solo che quell’ultimo commento sembra che sia lei e i 4 amici del bar e questo non basta per guidare un paese. C’e’ qualcosa di piu’ dietro?

  10. Che una donna partecipi alle primarie del PD e conquisti il primato per le elezioni e’ un fatto positivo. Spero non sia la Puppato per le ragioni che sto cercando di spiegare su questo blog ed altrove, innanzitutto in Veneto dove la Puppato ha un presente ed un passato. E non si tratta solo di quattro amici di quattro bar

  11. Francesco: l’ingenuita’ non e’ una qualita’ in uno statista. La politica non e’ un posto per ingenui. Non capisco di cosa la stai accusando? di aver fatto speculazioni edilizie? o di essere stata l’unica oratrice della regione?

  12. Puppato, premier? Dio ce ne scampi e liberi. Gli abitanti di Montebelluna ne hanno abbastanza dei suoi anni da Sindaco dove, fatto non usuale, per qualche tempo ha coperto in contemporanea anche la carica di Assessore all’ Urbanistca. Che la Puppato voglia diventare Premier per coprire anche il posto di Ministro dei Lavori Pubblici?
    Non accuso la futura statista, che qualche giornalista definisce la Passionaria di Crocetta del Montello , di ingenuita’, ne ‘ di aver prmosso speculazione edilizia, ma , per il momento:
    a. Di aver strumentalizzato ( con la complicuta’ di qualcuno) un raduno ANPI, in Cansglio. Compremettendo l’ unita ‘ di questa organizzazione.
    b. di aver, a mio avviso, trattato Montebelluna come una merce se si guarda a edilizia, arredamento urbano etc.etc.
    Sono per un’ ANPi organizzazione unitaria di tutti gli antifascisti.
    Sono per una città bene comune e non una citta’ merce.
    Ci sono ora le primarie e se voterò non sara’ certo per Puppato e con delle ragioni. La pensano come me altri iscritti / simpatizzanti dell’ ANPI, altri iscritti / simpatizzanti del Partito Democratico. Non voteranno per la Puppato premier chi votera’ per Vendola e coloro che voteranno per una Syriza italiana se questa ci sarà e meglio se alla testa il compagno Landini.
    Alessandra, ti ringrazio dell’ osservazione che mi permesso di precisare meglio il mio punto di vista.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...