Archivi del giorno: lunedì, 21 gennaio 2008

Le parole del Papa

Da Repubblica.it:

Desidero innanzitutto salutare i giovani universitari“, ha esordito il Papa dopo l’Angelus, chiarendo che intendeva così affrontare direttamente la questione del suo mancato intervento alla Sapienza. “Come professore, per così dire, emerito, che ha incontrato tanti studenti nella sua vita – ha detto ancora il Papa – vi incoraggio tutti, cari universitari, ad essere sempre rispettosi delle opinioni altrui e a ricercare, con spirito libero e responsabile, la verità e il bene”. L’invito è stato poi esteso a tutti, a conclusione del discorso: “Grazie a voi tutti, buona settimana, e andiamo avanti in questo spirito di fraternità e amore per libertà e verità, e impegno comune per una società fraterna e tollerante”.

Con queste parole, ieri Benedetto XVI ha chiuso definitivamente a suo favore la questione con la Sapienza.

Impliciti:

1) io sono dalla vostra, giovani universitari, e lo dimostro salutandovi per primi;

2) io so come siete fatti, perché sono professore emerito (“per così dire”, cioè non me ne vanto affatto) e come tale ho incontrato nella vita tanti come voi, dunque chi meglio di me sa come parlarvi;

3) io rispetto le opinioni altrui, cerco la verità e il bene, mentre “quelli della Sapienza” (tutti, non solo i docenti che hanno scritto la lettera) non lo fanno;

4) dall’alto del mio ruolo, vi insegno e invito a essere come me, cioè a non fare come “quelli della Sapienza”;

5) infine do per scontato che voi seguiate il mio insegnamento, perché metto assieme me stesso, gli studenti e tutti i 200.000 presenti all’Angelus chiudendo con un bel “noi” inclusivo, che non è affatto un pluralis maiestatis, ma un “tutti insieme faremo” che solo un leader che sa benissimo di avere il sostegno dei suoi può permettersi di pronunciare.

Come volevasi dimostrare (vedi il post e i commenti di venerdì scorso).

Bella la sintesi…

… del vergognoso caso di Italia.it, che ci ha regalato oggi Spotanatomy.

Già che ci sei, ti consiglio di rileggere anche l’impietosa analisi (non solo tecnica) che del portale aveva fatto Massimo Mantellini su Punto informatico, il 26 febbraio 2007.