Seven, di Barack Obama

Nel giro di un giorno il repubblicano John McCain ha fatto alcune uscite infelici. Il 20 agosto ha dichiarato qualcosa come “Le basi dell’economia americana sono solide”; a distanza di poche ore, non ha saputo rispondere in modo preciso a un giornalista che gli chiedeva quante case possiede: “Non ricordo, devo chiedere al mio staff”.

Prontamente, ieri i democratici hanno lanciato questo spot televisivo, che s’intitola “Seven”, come il celebre thriller sui peccati capitali. La cifra in questo caso indica il numero di case di proprietà McCain.

Non potevo non postarlo: un montaggio astutissimo che associa le frasi incriminate di McCain ai timori della middle class americana per la crisi dei mutui, creando almeno un paio di cortocircuiti intertestuali e linguistici (oltre al gioco su “Seven”, ti segnalo quello su “house”). Un gioiellino, soprattutto se pensi che è stato concepito, prodotto e messo in onda in un giorno.

5 risposte a “Seven, di Barack Obama

  1. Ho come l’impressione che non sia Ermete Realacci a curare la campagna elettorale di Obama. A volte mi sbaglio, ma questa volta credo di no 😉

  2. Pareva anche a me… 🙂
    Ciao Giro, ben tornato!

  3. Bene, messaggio sintetico ed efficace. Ma appartenente ad un genere sempre piuttosto pericoloso, secondo me, perchè usa la strategia del “colpo basso”: aspettare che l’altro faccia un errore perchè gli si ritorca contro. Mi sembra una contromossa verso chi critica la scarsa “mancanza di fatti” nella comunicazione politica di Obama. E allora facciamoli questi fatti. Sì, ma degli altri.
    I democratici nostrani un messaggio del genere neanche ci provano, ma, si sa, in Italia si ha paura della “sindrome del guastafeste” 😉

  4. Mi viene in mente, a proposito delle campagne studiate dal “geniale” Ermete (e dei giochi di parole su “casa”), che già nel 2000 Rutelli, in campagna elettorale, si produsse in questo boomerang comunicativo: «Guardatelo, il Grande Fratello. Perché se vince Berlusconi l’Italia diventerà come quella Casa».

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.