La paura dei bambini Diesel

Firenze, stazione di Santa Maria Novella. In attesa di un treno ad alta velocità in ritardo di mezz’ora (!), incupita dalla stanchezza e dallo squallore di una delle più malandate stazioni italiane (e poi dicono del sud), allibisco di fronte all’ultima campagna Diesel Kid.

Non ho mai sopportato la retorica pubblicitaria dell’infanzia caramellosa e paffuta, ma i corpicini smagriti, gli occhi spiritati e le facce terrorizzate di quelle foto… bah. D’accordo, è la tipica scenografia horror del castello ombroso con nebbia e laghetto, ma è inevitabile leggerci altre cose: solitudine, violenza, futuro incerto. Paure degli adulti proiettate sui piccoli, insomma. In una parola: crisi.

Ma fra il balocchi e il terrore, una via di mezzo non si potrebbe trovare?

gruppo-di-bimbi

bimbo-singolo

bimbe-spiritate

Per la campagna completa vedi QUI.

5 risposte a “La paura dei bambini Diesel

  1. a me sembra un po’ di vedere quello che si vede nelle campagne pubblicitarie con gli adulti…mancanza di relazioni reciproche, bambine (lolitine???) magrissime! bah…se il mattino si vede dal buongiorno mi sa che c’è da preoccuparsi!

  2. Una campagna pubblicitaria che si commenta da sola… se i volti sono lo specchio delle anime…
    Ma Firenze Santa Maria Novella non mi sembrava messa così male! Quando è degenerata?

  3. C’è chi ha fatto di peggio… ricordo una tristissima campagna della Upim:
    http://livepaola.blogspot.com/2008/05/no-non-il-telefono-azzurro.html
    La campagna Diesel mi sembra più interessante.

  4. Secondo me quella della Diesel è “semanticamente” più violenta (a livello psicologico) perché non segue un percorso convenzionale o lineare che dir si voglia. Modello “intermittenze del cuore”, fa riemergere le angosce dell’infanzia… 😦

  5. L’unica è boicottare quelle marche.
    Ormai, boicottando a destra ed a manca, non compro quasi più nulla, e vivo benissimo!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...