Vita da Facebook 8 – Facebook Manners

Trovato grazie a Giorgia. Per sorridere e riflettere.

«Do you have good Facebook manners? Timmy and Alice don’t. Watch their bad behavior to learn the dos and don’ts of Facebook breakups. “Responsible Relationships and You” is a production of www.YourTango.com»

6 risposte a “Vita da Facebook 8 – Facebook Manners

  1. Veramente stupendo, qualcosa su cui ognuno dovrebbe riflettere. Ti sei fatta per caso un’idea su come si evolverà il modo in cui facebook interagisce con la vita delle persone? Io non riesco a decidermi se credere che dopo il boom passerà di moda (quindi tutti fuori, ma è improbabile, piuttosto lo si userà meno di frequente) oppure se si radicherà talmente tanto in profondità da non farne più a meno, un po’ come i cellulari. Insomma, da facebook c’è o non c’è ritorno? Io sono stato uno dei primi ad usare facebook nel gruppo delle mie conoscenze, lo uso da fine 2006. Le cose sono cambiate tanto da allora, però da quasi un anno ho la sensazione che qualcosa non va. Ho anche un’idea su cosa, ma vorrei sapere che ne pensi.
    Forse questi miei dubbi sono solo un errore di Matrix…ehm, di Facebook.

  2. Nessuno ha la sfera di cristallo, caro Marco, ma fb è molto meno usabile da quando c’è la nuova interfaccia: è molto più caotico e mobile, non si riesce più a seguire cosa fanno gli amici, non si capisce quale sia il criterio per cui certe note appaiono nella striscia verticale a destra, in realtà predisposta per spazi pubblicitari…

    Il problema di fb è guadagnare con le inserzioni pubblicitarie – cosa ovvia e normale – e per questo ha allestito la nuova home. Ma se il nuovo allestimento va a discapito dell’uso “social” per cui fb ha avuto tanto successo, è un gravissimo errore.

    Dovrebbero trovare il modo di rendere i due obiettivi (commerciale e social) compatibili, non l’uno incontraddizione con l’altro.

  3. Non ho capito il filmato perché non so ascoltare in inglese.
    Però ho dato un’occhiata qui:

    http://www.advertising-online.it/internet/l-advertising-su-facebook-prima-parte.html

    e poi qui:

    http://www.advertising-online.it/internet/social-advertising-su-facebook-parte-seconda-e-ultima.html

    Mi era stato segnalato da “uno” che non vede sicuramente di buon occhio Facebook e quelli che lo usano.
    Spero che la segnalazione si pertinente.
    Ciao

  4. Condivido in toto con giovanna circa l'(in)usabilità della nuova homepage.
    Anche io come Marco sono uno dei pionieri di Facebook, mi iscrissi nel tardo 2006, ben prima di questo boom e, si, posso affermare che le cose sono cambiate, e non di poco.
    A mio avviso il discorso è sempre grosso modo uno: le potenzialità, al di la dei fini commerciali che muovono questi network, ci sono e tutto sta nel saperle utilizzare, sfruttare e, a volte, ignorare (è il caso del voyeurismo dilagante).
    Purtroppo nell’ultimo periodo FB è diventato una sorta di fenomeno da baraccone dove sputtanare gente, fare a gara a chi ha piu amici di chi, creare gruppi assolutamente inutili e, last but not least, il dilagare imperante di applicazioni (leggasi quiz e compagnia bella) che, se un tempo potevano essere una sorta di diversivo, di passatempo, ora sono diventate la routine infestando letteralmente le homepage e i profili.
    Io non dico di essere un santo, qualche quiz idiota lo faccio come anche uso altre applicazioni non utilissime, però il tutto sta nel trovare un equilibrio, nel saper conciliare il lato ludico e quello utile della piattaforma e, soprattutto, nel saper “capire” quest’ultima non ponendola mai in primo piano nella propria rete di relazioni.

    E’ un ausilio, non il solo mezzo. E il risultato dell’abuso è il simpatico video del post…

  5. Bello e veritiero. Tramite FB, ad esempio, ho saputo della rottura della relazione di una coppia di conoscenti, con tanto di licenziamento di lui (lavorava nell’azienda della fidanzata), e mi sono chiesta che gusto ci fosse nel far conoscere in modo così indelicato certi dettagli intimi della propria vita… In tal caso poi è stato il protagonista stesso a renderlo noto… Bah…

  6. Purtroppo il grande successo di fb non è dato dalla possibilità di ritrovare vecchi compagni di scuola, colleghi, amici, ecc., ma dall’incredibile ed istantanea possibilità di farsi i fattacci degli altri!
    La curiosità, la voglia di sapere (con accezione negativa, in questo caso) ha spinto milioni di persone a iscriversi.
    E’ incredibile come fb rispecchi la società d’oggi, quest’ossessione continua di farsi gli affari degli altri (il gossip se no grazie a che cosa camperebbe??!!).
    Mi fa sorridere come molte volte si possa richiedere l’amicizia a certe persone, che nella realtà non stanno simpatiche, pur di sapere cosa fanno, dove vivono e che cosa hanno mangiato oggi!
    E questo video non è che la parodia fin troppo reale di quello che succede agli utenti di facebook.
    Anche nei vari tg si dà notizia (di fondamentale importanza devo dire……) di storie d’amore finite x colpa di un tradimento “consumato” in rete.
    Senza considerare l’enorme pubblicità indiretta che si fa quando si usano le applicazioni come ad esempio “Le 5 borse che vorrei..” in cui il più delle volte compaiono nomi di marchi con tanto di foto del prodotto…Gucci e LV non hanno nemmeno idea di tutta la pubblicità a gratis che il mondo intero sta facendo a loro!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.