L’uomo instancabile

La campagna McCann Erickson per la linea Men Expert di L’Oréal mette in scena una mascolinità niente affatto facile.

L’uomo L’Oréal è «Expert» in un senso che toglie il sonno. Sempre al massimo delle sue prestazioni, combatte senza tregua la fatica, il cedimento fisico e il tempo che passa, e ha una sola scelta: vincere.

Ai più giovani il campione mondiale di skate Taïg Khris propone uno stile «indistruttibile»: ne fa di tutti i colori, ma i suoi capelli stanno sempre come vuole lui.

A rappresentare la generazione intermedia c’è l’attore Matthew Fox – il Dr. Jack Shephard della serie televisiva Lost. Dice di amare il suo lavoro, il movimento, le feste, ma in ognuna di queste situazioni ha un unico obiettivo: vincere la stanchezza.

Ai signori più maturi l’attore Pierce Brosnan – noto per le interpretazioni di James Bond – dice che «Lasciarsi andare è fuori discussione» e l’imperativo vale non solo al lavoro, ma pure nei momenti di relax con gli amici.

Unico conforto per tutti: la solidarietà con una squadra di uomini che aspirino a essere ugualmente instancabili. Come nell’ultimo spot italiano (gennaio 2009), con Buffon, Camoranesi, Legrottaglie e Sissoko della Juventus.

4 risposte a “L’uomo instancabile

  1. E’ una bella riflessione, come sempre. Però chiedo scusa se vado un po’ fuori tema, ma solo di poco: non so se ti è sfuggita l’immagine da copertina di Federica Pellegrini (complimenti per l’oro e il record mondiale!) che circolava la settimana scorsa. A me sembra che meriti un commento: la ragazza è bellissima, e di una bellezza molto personale, anche quando esce dalla piscina; sulla foto di quel giornale sembra una delle tante, appiattita ad uno standard, e la pettinatura è un orrore…

  2. Grazie Giuliano.
    Non ho visto l’immagine che dici. Me la linki?

  3. E’ la copertina di Vanity Fair: era in giro per i quotidiani la settimana scorsa, pensavo che fosse facile reperirla e invece ho fatto fatica anch’io – per fortuna, cercando immagini della Pellegrini, arrivano prima le foto giuste!

  4. Vista la foto, Giuliano: siamo d’accordo, sembra una come tante.

    È la solita mania di omologare, togliere le differenze, plastificare. In nome di un’estetica di massa.

    Forse ci faccio un post domani. Grazie per il suggerimento!
    😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.