Una donna bellissima

In questo periodo pullulano in tutta Italia le iniziative e manifestazioni per il 25 novembre, la giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, istituita dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 1999.

Venerdì sera ero alla Cineteca di Bologna, invitata da Viviana Vignola della Casa delle donne per non subire violenza a una tavola rotonda sul documentario di Lorella Zanardo e Marco Malfi Chindemi «Il corpo delle donne». Con me c’erano la scrittrice e organizzatrice culturale Chiara Cretella, l’autrice e conduttrice televisiva Syusy Blady, la sociologa Rossella Ghigi e la regista Chiara Idrusa Scrimieri.

Serata intensa, belle persone. Vivace e autentica la discussione, anche col pubblico.

Conosco «Il corpo delle donne» da quando è uscito (se non l’hai ancora visto, fallo subito QUI!).

Non conoscevo invece lo splendido documentario – o «piccolo film», come dicono i titoli di testa – di Chiara Idrusa Scrimieri. Le organizzatrici lo hanno proposto dopo quello di Lorella, perché Amelia, la protagonista, è un antidoto potente contro la morsa di umiliazioni e chirurgia plastica in cui la televisione stritola le donne. Una ventata di vita. Una donna bellissima.

Non anticipo altro. Prenditi 15 minuti di pausa e fatti rapire dall’incanto di Amelia. (scaricato dal sito di cinema moovioole.it, che merita più di una visita).

6 risposte a “Una donna bellissima

  1. three words: MA CHE BELLINA!!!
    non bisogna aggiungere altro se non che è un bel lavoro.
    15 minuti sono volati in maniera leggera ma che comunque hanno portato alla riflessione.
    BRAVA LA REGISTA!

  2. Non sai il buon umore che mi ha lasciato da ieri a oggi questa Amelia. Come i farmaci a lento rilascio.
    La musica è perfetta. Il quadernino è MITICO 🙂

  3. Cara Giovanna,
    colgo l’occasione di ringraziarti ancora per il bellissimo intervento e l’analisi acuta che ha dato del video di Lorella Zanardo. Pur occupandomi da anni di violenza alle donne li discorso del gender gap che praticamente in Italia è un disastro, mi ha fatto capire come le donne che non hanno potere economico siano ancora più ricattabili che le altre.
    Grazie ancora e spero che avremo l’onore di vederti alla Casa delle donne per una visita.
    Anna

  4. cara giovanna,

    anche per noi è stata una serata intensa, voglio associarmi ad Anna nel ringraziarti a nome della Casa delle donne per la tua disponibilità.
    Ora dobbiamo coinvolgere la regista Chiara Idrusa Scrimieri per editare le splendide poesie di Amelia, la sibilla che ci ha stregate tutte!

    Un abbraccio a tutte

  5. Cara Giovanna,
    sono docente di Semiotica in Spagna. Grazie mille di offrire quest’opportunità e di questi post cosi interessanti
    un saluto dalla spagna

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.