Il discorso presidenziale di fine anno: lodi e attacchi bipartisan

Il discorso che il Presidente della Repubblica fa ogni 31 dicembre è costruito a bella posta per fare il punto sull’anno trascorso e alcune previsioni sul futuro, con toni di incoraggiamento e esortazione.

Non esprime la posizione di una parte o un partito, ma deve rivolgersi a tutti gli italiani e le italiane.

Per questo i discorsi presidenziali di fine anno, pur differenziandosi per stile e contenuti – che dipendono in parte dal presidente, in parte dal contesto storico-politico – devono il più possibile dare un colpo al cerchio e uno alla botte. E per questo, quando vanno bene, ottengono lodi e critiche equamente distribuite fra tutte le parti politiche, sociali, economiche.

È successo anche all’ultimo discorso di Napolitano. Mi stupisco che alcuni se ne stupiscano: in questo senso non è diverso da altri.

Più numerosi sono stati gli apprezzamenti bipartisan (questa è la lista più completa che ho trovato).

Ma non sono mancate le critiche: da sinistra, sul blog di Alessandro Gilioli, che accusa Napolitano di aver sdoganato le riforme istituzionali; da destra, con Vittorio Feltri che il 2 gennaio titola «Che barba il discorso di Napolitano» (gli fa eco in questo articolo Marco Zucchetti).

I discorso è stato inoltre criticato perché ha menzionato il terremoto in Abruzzo, ma ha dimenticato – grave quanto strana mancanza – le tragedie di Messina e Viareggio; e perché è stato messo su Youtube (per la prima volta nella storia, meglio tardi che mai), con i commenti disabilitati, dando prova della solita miopia politica italiana nell’uso della rete.

Idee per una tesi (triennale o magistrale, a seconda del tipo e livello di approfondimento): analizzare dal punto di vista retorico-semiotico il discorso di Napolitano nel quadro dei messaggi presidenziali di fine anno dal 1949 a oggi (tesi magistrale), o dalla cosiddetta seconda repubblica a oggi (tesi triennale).

Trovi sul sito del Quirinale i testi di tutti i messaggi di fine anno degli ex presidenti italiani, fino all’attuale.

Una risposta a “Il discorso presidenziale di fine anno: lodi e attacchi bipartisan

  1. io, l’anno scorso, ho fatto una comparazione tra il discorso di Napolitano e i discorsi della Regina (e il messaggio alternativo di Channel 4) nel Regno Unito. Ciao!

    http://www.spindoc.it/2009/01/02/elisabetta-mahmoud-e-giorgio-discorsi-di-natale-e-fine-anno-a-confronto/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.