Archivi del giorno: venerdì, 26 febbraio 2010

Una seconda vita per Second Life?

Il 22 febbraio Linden Lab ha lanciato il Viewer 2 di Second Life, che mira a rendere il sito più accessibile e attraente per gli utenti mainstream, con un’interfaccia simile a quella dei browser.

Second Life fu una moda mediatica fra il 2007 e il 2008, poi l’attenzione se ne andò e i frequentatori pure. Gli utenti non sono mai stati molti, se si escludono i technofan e i frequentatori di «isole» (gli ambienti di Second Life) più o meno pornografiche.

Anche se allora non mancavano quelli che sognavano un destino 3D per l’intero web, io non ci ho mai creduto: il problema non è solo che le interfacce 3D sono più lente da caricare, ma che sono inutili per la maggior parte di cose che facciamo sul web: leggere, chattare, caricare e vedere foto e video, ascoltare musica, consultare archivi, fare acquisti e così via.

Però è sbagliato trascurare questo ambiente solo perché non va più di moda, visto che ad esempio è molto usato, negli Stati Uniti e in Europa, per conferenze, lezioni a distanza, simulazioni artistiche e architettoniche. E le possibilità in questi settori sono svariate.

Prima di verificare se davvero Viewer 2 regalerà una nuova vita a Second Life, non sarebbe male una tesi di laurea triennale che rispondesse a queste domande: chi sono, quanti sono, che caratteristiche hanno e cosa fanno, oggi, gli abitanti di Second Life?

Nel caso fossi interessata/o, posso metterti in contatto con un paio di aziende (una italiana e una tedesca, con cui puoi interagire in inglese) che hanno maturato esperienze rilevanti su Second Life.

Ecco la presentazione di Viewer 2.