Archivi del giorno: lunedì, 28 giugno 2010

La palma di plastica

È da quasi dieci anni che, con l’arrivo dell’estate, una palma di plastica fucsia o arancio fluo appare nelle sedi più disparate, in Italia e nel mondo. Io l’ho vista più volte a Bologna e in varie località della riviera adriatica e della Versilia, ma anche in Sicilia, dove certo non mancano le palme vere. Inoltre mi è stata segnalata a Sharm El Sheik e… qualcuno ha altri posti da segnalare? (clic per ingrandire)

Palma di plastica

Simbolo di «artificialità» (essendo di plastica), «modernità» e «ultima tendenza» (per il colore fluo), la puoi trovare davanti a una discoteca, fra i tavolini di un bar (come nel caso di questa foto, che scattai a Lampedusa nel 2006), o su qualche lungomare, a fianco di pini marittimi o palme vere.

Perciò, date le pratiche che accompagna, ormai simboleggia anche «vita notturna» e «divertimento di massa».

È questo l’immaginario evocato dal nuovo marchio dell’estate bolognese, priva dell’assessore di riferimento, poiché la città da febbraio è commissariata. Del commissario Anna Maria Cancellieri i bolognesi sono finora contenti.

Del modo in cui Bologna comunica la sua estate culturale… ehm. (clic per ingrandire)

Marchio Bologna Estate 2010