Archivi del giorno: lunedì, 19 luglio 2010

Emergenza caldo, emergenza freddo

Negli ultimi giorni è rimbalzata sui giornali italiani questa notizia: nel trimestre aprile-giugno 2010 il National Climatic Data Center del Noaa (National Oceanic and Atmospheric Administration) ha registrato nel mondo le temperature più alte da quando ha cominciato a raccogliere dati, e cioè dal 1880.

A quanto pare i dati, raccolti sia in terra che in mare, dicono che la temperatura media del mese di giugno 2010 è stata 16,2°C, cioè 0,68°C sopra la media del ventesimo secolo, che è di 15,5°C, mentre la temperatura media sulla terraferma è stata di 1,07°C superiore alle medie dello stesso periodo.

Vedi per esempio questa notizia di Adnkronos/IGN: «Allarme afa: il 2010 è l’anno più caldo mai registrato», 16 luglio 2010, e questo articolo su Repubblica di Luigi Bignami: «I meteorologi: è caldo record. “Giugno più rovente di sempre”», 16 luglio 2010.

Ma come? Abbiamo già superato le temperature del 2003? Sul caldo eccezionale di quell’estate c’è addirittura una voce di Wikipedia: «Ondata di caldo dell’estate 2003».

Inoltre, ricordi che a maggio in Italia si parlava di emergenza pioggia? (vedi per esempio Sky Tg24 «Maltempo: in nord Italia è emergenza pioggia», 12 maggio 2010).

E ricordi che a marzo c’era l’emergenza neve? (vedi per esempio Adnkronos/IGN «Italia paralizzata dal maltempo, neve e bora a Trieste. Crollo all’ospedale di Messina», 10 marzo 2010).

Uhm, qualcosa non torna.

D’accordo, bisogna distinguere le medie mondiali da ciò che accade nei singoli paesi… però.

Continuo a pensare che qualcosa non torni.

😮

Idea per una tesi (triennale o magistrale a seconda dell’approfondimento): analizzare la costruzione delle emergenze meteorologiche sulle maggiori testate giornalistiche italiane nel 2009-2010, confrontandola con quella di altri anni (ad esempio il 2003) e/o altri paesi, e verificando, per ogni notizia, i dati forniti dalle fonti scientifiche.

Per impostare il lavoro, vieni a ricevimento (a partire da settembre).