Rita Levi Montalcini: le donne, la ricerca, il futuro

Durante Rita 101+, la maratona sul web organizzata il 21 aprile scorso da Altratv.tv e Ipazia Promos per i 102 anni di Rita Levi Montalcini, è stato trasmesso per la prima volta un documento eccezionale, che risale alla fine del 2009, quando la grande scienziata aveva 100 anni e si trovava in Israele.

In circa 5 minuti Rita risponde alle domande di sei giovani ricercatrici provenienti da tutto il mondo, inclusa l’Italia.

Il video è bello, intenso, sorprendente.

Anticipo due soli passaggi: «Non ho affrontato la vita come una scienziata, ma come un’artista» e «La vita non finisce con la morte, quello che resta di te è ciò che trasmetti ad altre persone. Non m’importa di morire. La cosa più importante è il messaggio che lasci agli altri».

Goditelo con calma, come me lo sono goduto io. Fino alla commozione.

Grazie alla Fondazione EBRI (tutti i diritti riservati).

9 risposte a “Rita Levi Montalcini: le donne, la ricerca, il futuro

  1. un’artista della vita, fantastica.
    Mi ha fatto tornare in mente un altro grande “artista della vita”, di Randy Pausch.
    (Il video della sua “Ultima lezione” è stato sottotitolato di recente in italiano da Lorenzo Baloci. Per chi fosse interessato, si trova qui: http://vimeo.com/2265296)

  2. p.s. correz<ione: c'è un "di" di troppo.

  3. E’ un personaggio meraviglioso, una testa fantastica. Ti fa piacere che sia nostra ecco. Mi innalza un po’ l’amor patrio.

  4. e’ vero! concordo con Zauberei, ma una testa così è patrimonio dell’umanità!

  5. Signora Mälkki, che effetto le fa essere la prima donna sul podio della Scala per un’opera lirica?
    “Sono orgogliosa e onorata. Quando mi hanno fatto la proposta mi è mancato il respiro. Arrivare alla Scala è un riconoscimento importante per chiunque, uomo o donna”.
    Le donne però sono decisamente meno.
    “Ci vuole pazienza, i cambiamenti sono lenti e complessi. La musica classica è un ambiente conservatore, legato ai valori del passato. È un problema storico, culturale, sociale. Quanto ci abbiamo messo noi donne a ottenere il diritto al voto? Non dico che ci vorrà altrettanto per avere parità nella musica, ma per colmare il ritardo sono necessari tempo e determinazione. Intanto questo mio debutto ha un grande valore simbolico”.
    http://www.repubblica.it/spettacoli-e-cultura/2011/04/22/news/malkki_scala-15241558/

  6. Grazie, Giovanna.
    Video straordinario con un personaggio commovente.

  7. Lo faccio vedere ai miei ragazzi a scuola !

  8. i miei complimenti per il Suo blog raffinato e intelligente, nel merito del post: la Levi Montalcini ci ha dato, a noi tutti quali PERSONE (oltre l’essere Uomo e/o Donna), una lezione di civiltà e di coraggio, in 5 minuti questa Grande Vecchia, in buona compagnia di giovani Donne fresche, pulite e finalmente NON VELINARE, fa respirare, volare e non mi sembra poco..
    r.m.

  9. Pingback: paese patria scienza arte | notanative

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.