Referendum: chi partecipa (e chi non) ai talk show televisivi

Ieri circolava un comunicato stampa del «Comitato referendario 2 Sì per l’Acqua Bene Comune» (vedi: www.acquabenecomune.org e www.referendumacqua.it):

Referendum abrogativo acqua

«Le prossime puntate di Ballarò e Annozero saranno interamente dedicate ai referendum. Nonostante questo, le testate giornalistiche preferiscono chiamare in trasmissione rappresentanti partitici: gli unici, a quanto pare, abilitati a parlare in televisione. Troviamo scandaloso che il Comitato Promotore, quello che ha raccolto un milione e quattrocentomila firme e che ha promosso i referendum, venga sistematicamente escluso o ridotto al ruolo di comprimario.

Un vero e proprio blocco a chi non ha in tasca una tessera partitica, in barba agli autorevoli appelli del Presidente della Commissione di Vigilanza Rai, Sergio Zavoli, che aveva raccomandato la presenza dei comitati promotori nei programmi Rai. Ricordando a tutti che il Comitato Promotore è un soggetto costituzionalmente riconosciuto rimaniamo basiti di fronte alla mancanza di rispetto per il lavoro di migliaia di volontari sparsi per tutto il territorio nazionale.

Ci spiace constatare la disattenzione di programmi percepiti più attenti alle tematiche sociali. Diamo invece atto a Bruno Vespa di aver invitato a Porta a Porta un rappresentate del Comitato Promotore dei referendum pro acqua pubblica.»

Le ragioni di questo rifiuto da parte di Ballarò e Annozero possono essere tre, anche mescolate:

  1. La Rai ha già dato spazio al Comitato Promotore tramite Bruno Vespa: ora tocca ai partiti.
  2. Il volto noto di un partito vale più in termini di audience di un ignoto rappresentante del Comitato, dunque è nell’interesse sia della Rai che del Comitato dar voce alle ragioni del Referendum sull’acqua tramite un volto noto.
  3. Il sistema dei media italiano (come di altri paesi del sud Europa) è definito dai politologi e massmediologi internazionali come «pluralista-polarizzato» (D. Hallin e P. Mancini, Modelli di giornalismo. Mass media e politica nelle democrazie occidentali, Roma-Bari, Laterza, 2004). Il che vuol dire, nelle parole di Gianpietro Mazzoleni: «dipendenza strutturale e culturale dei media dalle logiche partitiche o di governo, forte politicizzazione dell’informazione, controllo (lottizzazione) della governance delle istituzioni mediali e dei loro prodotti (G. Mazzoleni e A. Sfardini, Politica pop. Da “Porta a Porta” a “L’isola dei famosi”, Bologna, Il Mulino, p. 65). E questa caratteristica – attenzione – riguarda la Rai dalla sua nascita, non dall’avvento della tv commerciale negli anni ’80, né dalla discesa in campo di Berlusconi.

Detto questo, è chiaro che le ragioni sono così radicate e sistematicamente intrecciate che è difficile scardinarle. Le stesse redazioni di Ballarò e Annozero, magari, nella corsa con cui sempre si lavora in queste professioni, semplicemente danno per scontato il fatto di invitare rappresentanti di partito invece di ignoti cittadini, che implicano un lavoro di scelta e ponderazione, oltre che un’incognita di audience.

A meno che il Comitato per l’Acqua Bene Comune non riesca, nelle prossime ore, a esercitare grazie alla rete una pressione tale da costringere i due programmi a inserire all’ultimo qualche suo/a rappresentante.

Che potrà avere o no un ruolo di «comprimario/a», a seconda delle sue caratteristiche personali (buca o no lo schemo?) e dello spazio che le redazioni potranno/vorranno ritagliargli/le nella scatola complessiva.

Aggiornamento ore 19:23: su questo argomento vedi anche il Videomessaggio di Lorella Zanardo.

 

2 risposte a “Referendum: chi partecipa (e chi non) ai talk show televisivi

  1. Almeno qualcuno ne parla…sino alla scorsa settimana non si sapeva neanche se fare o meno il referendum sul nucleare!

  2. Io ho scritto, come proposto da Lorella. Mò vediamo che succede.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...