SpotPolitik: la prima recensione non si scorda mai

È uscita oggi sul Corriere della sera, firmata da Maria Antonietta Calabrò, che ringrazio, la prima recensione di SpotPolitik. Perché la «casta» non sa comunicare, da ieri in libreria.

SpotPolitik cover

Tranquilli: non ammorberò il blog con tutte le recensioni che riceverà il libro e le presentazioni che ne farò in giro. Ma la prima recensione è pur sempre… la prima. Perciò arrossisco mentre la linko, ma insomma eccola:😀 (clic per ingrandire)

Maria Antoniettà Calabrò, “McLuhan aveva torto: nei discorsi dei politici serve più sostanza”

12 risposte a “SpotPolitik: la prima recensione non si scorda mai

  1. Ei! ma così non vale! Sono a pagina 95 e ce l’ho solo da ieri alle 14!🙂

  2. Mi piace!

  3. Appena lo trovo, lo compro. Spero in un successo di pubblico anche se la comunicazione come argomento non ha presa sulle masse, secondo me: sento e leggo molti che comunicano infischiandosene delle regole grammaticali, della semantica, del significato; oppure confondere il giudizio sul modo con il giudizio sul merito.

    In bocca al lupo!

  4. è stata l’unica cosa che mi ha fatto sobbalzare della rassegna stampa di questa mattina in ufficio. Grazie Giovanna e complimenti, il libro sarà mio al più presto.

  5. Mi sono avvicinato a questo blog perché, dopo aver letto “Semiotica dei nuovi media”, ho cercato in rete qualche informazione in più su questa brillantissima studiosa i cui spunti di analisi e di critica percepivo così vicini ai miei. Era un bel po’ che cercavo una trattazione di quelli che chiamiamo i nuovi media dal punto di vista dichiaratamente semiotico e, può sembrare strano, a me sembrava addirittura paradossale, non trovavo niente che soddisfacesse le “due condizioni”. Poi ho trovato il libro della Prof. Cosenza ed è stato un bel trovare🙂
    È un piacere leggerla (naturalmente anche sul blog), leggerò anche quest’ultimo suo libro appena potrò.
    Le auguro un buon successo…

  6. Grazie a tutti, davvero!😀

  7. icittadiniprimaditutto

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

  8. lo compro domani! bella notizia. ciao e mille auguri

  9. Non avendo mai deluso in passato, ecco che il tuo nuovo Lavoro sarò presto nelle mie letture e nella mia libreria (ho deciso per la versione cartacea). E quindi… a presto! Alex

  10. Ho letto (per ora) solo l’inizio e la fine, mi sembra splendido. (E ritiro la mia domanda su Monti, la risposta è già nel libro!)
    E’ anche un modello di scrittura: ragazzi/e, così si scrive.
    Superato il maestro (Eco), tranne forse l’umorismo.

  11. Ben, wow!😮 Però insomma, il maestro resta il maestro. Vabbe’, tanto dovrebbe essere chiaro che non sono una che si monta la testa.

  12. Auguri e complimenti. Lo leggerò con interesse e con un sorriso, pensando al tuo, di sorriso.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...