Archivi del giorno: mercoledì, 28 marzo 2012

Che noia, che barba EasyJet!

Mi scrive Giovanni:

«Gentile prof. Cosenza, seguo da tempo il suo blog eccetera [tralascio i complimenti].

Stamattina mi sono imbattuto in un banner in formato flash di EasyJet, di cui le allego i frame, sul sito lagazzettadelmezzogiorno.it. Per completezza di informazione, l’esempio che le riporto è solo una delle creatività scelte da EasyJet per una campagna di comunicazione lanciata in questi giorni su più mezzi che, peraltro, ho visto anche nella metropolitana di Milano, città dove vivo.

Tornando a questa singola pubblicità, non metto in dubbio la vena ironica presente nel messaggio, per carità. Resto comunque molto perplesso sul messaggio usato per reclamizzare le destinazioni verso le maggiori capitali europee. Mi piacerebbe conoscere una sua opinione in merito.

Buona giornata e ancora complimenti.»

Caro Giovanni, più che perplessa io sono stufa: trovo questa roba il contrario della «creatività» (le virgolette in questo caso sono d’obbligo), anche se le agenzie pubblicitarie continuano a chiamare così il processo che le porta a sfornare campagne del genere.

E direi la stessa cosa anche se i ruoli fossero ribaltati: mogli che si scompisciano dalle risate per aver lasciato il marito a casa. In entrambi i casi è uno scopiazzamento mal riuscito delle gag di Casa Vianello: «Che noia, che barba», diceva Sandra scalpitando nel letto, mentre il marito sbuffava guardando il soffitto. Ma Sandra e Raimondo non ci sono più, pace all’anima loro. E questa roba è vecchia pure per il nostro mezzogiorno.

Ecco la sequenza del banner:

Easy jet Cosa ti fa volare?

EasyJet Lasciare a casa le mogli

EasyJet Sette destinazioni...

EasyJet In gruppo