Il finto battibecco fra Berlusconi e Vespa

Davvero mi domando e mi stupisco: come possono, ancora oggi, nel 2013, esserci persone che considerano autentica – ripeto: autentica, vera, sentita, non preliminarmente progettata ma improvvisata lì per lì – la scenetta fra Bruno Vespa e Silvio Berlusconi iera a «Porta a porta»? Leggo e ascolto allibita commenti su Vespa che «finalmente tiene testa» e Berlusconi «che s’infuria».

Berlusconi e Vespa 9 gennaio 2013

Come se tutto ciò non fosse stato predisposto. Suvvia, sono amici da una vita. Suvvia, non si contano i libri di Vespa presentati da Berlusconi. Suvvia, sono evidenti i vantaggi per entrambi della scenetta del diverbio: Berlusconi ne esce come tollerante, disponibile al dialogo, aperto al dissenso, Vespa come  giornalista libero e indipendente. Ditemi, per favore, che anche i commenti giornalistici su Vespa «che tiene testa» e Silvio «infuriato» fanno parte della sceneggiatura complessiva. Ditemelo.

21 risposte a “Il finto battibecco fra Berlusconi e Vespa

  1. Perfettamente d’accordo su tutta la linea. Tra l’altro sono convinto che le stesse riflessioni valgano anche per il “litigio” con Giletti.

  2. Il fatto che ci sia qualcuno che pensi che questo litigio sia vero mi lascia davvero sgomenta…

  3. È geniale il secondo video, dove facendo parlare Vespa – che ha camuffato il messaggio da riassunto – di fatto si riesce a veicolare per l’ennesima volta il messaggio-cavallo di battaglia di Berlusconi in modo lineare e razionale: da una parte perché si evita del tutto lo svantaggio dei toni polemici e vittimistici che inevitabilmente si sarebbero prodotti se le parole fossero uscite direttamente dalla bocca del presidente….dall’altra, perché in bocca al giornalista – che pure li propone come semplice opinione riportata e non come fatti oggettivi – finiscono con l’apparire credibili, logici e razionali….e quindi convincenti. Chapeau.

  4. Walter mi ha preceduto. Concordo in tutto e anche io credo che sia la stessa identica cosa successa da Giletti. E vedremo come continuerà la campagna elettorale.

  5. La litigata vera ci sarà stasera da Santoro.

  6. Il discorso non fa una grinza, però è possibile dimostrarlo?
    Se non è possibile dimostrarlo il suo scopo lo ha raggiunto, specialmente perché c’è chi pensa che il siparietto sia autentico.
    Oltretutto l’esporsi agli attacchi di Berlusconi gli fa gioco perché ne rinforza l’immagine agli occhi di un elettorato su cui fatica a riguadagnare presa.

  7. la storia quando si ripete è sempre in farsa

  8. Certo che parlare di e vedere ancora ‘ste due cariatidi o è un estremo esercizio zen (e allora chapeau) oppure è masochismo puro.

  9. Credo che in piena politica POP anche stasera da Santoro assisteremo ad una messa in scena televisiva da cui beneficeranno sia Berlusconi che Santoro

  10. Anche le trasmissioni e i siparietti ad hoc, che ridicoli

  11. stasera c’è la possibilità di vedere una vera e propria pagina di storia della televisione in Italia: Berlusconi ospite da Santoro (dopo che nel 2002 Berlusconi aveva cacciato via Santoro dalla Rai)

  12. Più o meno della stessa linea di mralphom sull’ospitata di Berlusconi stasera da Santoro.

  13. Era tutto studiato . Hanno recitato come da copione ,ma ne sono usciti male tutti e due ed anche i giornalisti che non sono stati incisivi.trovo singolare l,attacco a Fini e avergli caricato tutte le colpe del suo cattivo operato. Comunque trovo che per gli imbecilli queste sono trasmissioni che gli porteranno tanti consensi.

  14. Mi “costringi” a guardare i video per poterti rispondere, quanto sei cattiva!🙂 Faccio fatica a seguirli, quel deficiente urla e parla a raffica!…. Nel terzo video mi sembra proprio che fingano perché se fosse un litigio vero Berlusconi se ne sarebbe già andato, dopo avergli rivolto una raffica di insulti. Non è detto che due lecchini ed opportunisti possano essere veri amici: prima o poi litigano di brutto (anche per finta, per loro va bene lo stesso) pur di salvarsi da una nave che sta per affondare. Non prendete per buono quello che dico perché non me ne intendo ma mi sembra che Vespa sia comunque un giornalista che sappia fare molto bene il suo mestiere perché appartiene a quella generazione che veniva scelta per merito, non per le posizioni politiche. Ora la situazione è cambiata e anche Vespa si è adattato a scodinzolare al potente di turno, sennò niente lavoro.
    Mi guarderò anche il litigio con Giletti.

  15. E di Valentina Vezzali ne vogliamo parlare? Anche lei è di un opportunismo nauseante! Non vogliamo che lasci la scherma ma che non entri in politica! Monti è uguale a Berlusconi!

  16. Forse è uno dei motivi per i quali Grillo non vuole andare in televisione (non ha nessuno con il quale fingere o non ne ha voglia). In più, puzzano un po’ anche le primarie del centrosinistra

  17. Pingback: La proposta di Silvio: 40 miliardi di debito pubblico | La politica in pagelle

  18. @Francesca scrive: ” Non prendete per buono quello che dico perché non me ne intendo ma mi sembra che Vespa sia comunque un giornalista che sappia fare molto bene il suo mestiere perché appartiene a quella generazione che veniva scelta per merito, non per le posizioni politiche. Ora la situazione è cambiata e anche Vespa si è adattato a scodinzolare al potente di turno, sennò niente lavoro.”

    Stai scherzando, vero? Vespa? La cui filosofia professionale è sintetizzabile nella frase pronunciata in cui sottolineava con eccesso di zelo salivare che “la DC è il mio editore di riferimento”?
    Vespa è effettivamente stato scelto per merito. Occorre però aggiungere che ci sono infiniti lavori dove il merito corrisponde al servaggio. Credo che Vespa sia secondo solo a Fede. La differenza è che anche tra i servi ci sono le differenze che incontriamo ogni giorno: ci sono quelli a tempo indeterminato, quelli a tempo determinato e quelli a progetto. Fede è stato coerente al suo cognome. Vespa per niente.

  19. Onestamente? A meil battibecco è parso verosimile.
    Non escludo che possa essere stata preparata, ma se ci fosse la prova provata che era sincera non mi stupirei affatto. Di più, se dovessi per forza scegliere, sarei per l’autenticità del battibecco.
    Spiego il perchè.
    Io ho sempre considerato Vespa un servo. Non tanto di questo o di quello, ma del potente di turno (ricordatevi il risotto di Vissani per il primo presidente del consiglio ex comunista).
    Ebbene, finchè Berlusconi era, più o meno, il Potere, Vespa ossequiava (a memoria ricordo solo una timida alzata di testa sulla situazione post-terremoto a L’Aquila). Oggi che Berlusconi è considerato da tutti sul viale del tramonto ed è quindi meno temibile, ecco che Vespa si permette il battibecco (come, mutatis mutandis, Giletti).
    Per altro, se non ricordo male, prima di reagire, Vespa era stato “provocato” e punzecchiato da Berlusconi. E a me Vespa ha spesso dato l’impressione di essere una persona abbastanza permalosa e suscettibile (diversi episodi: da un litigio con Donati, IDV, a causa degli attacchi di Di Pietro al suo programma alla competizione per la diffusione web con Santoro).

    Poi, ripeto, tutto può essere. Non mi stupirei ovviamente neppure se si dimostrasse la pianificazione del battibecco. Tuttavia, sarei più portato a pronunciarmi per l’autenticità.

  20. Un post da bar che potrebbe avere scritto la prima Littizzetto di turno, specie che e’ sovrabbondante in questo paese. Mi chiedo quindi: a che servono tutte quelle boiate “wannabe scientifiche” di semiotica che i futuri disoccupati di Scienze della Comuncazioni si devono sorbettare prima di ricevere l’inutile diploma?

  21. Caro Balthazar, c’è da credere che servirebbero a te!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...