Archivi del mese: febbraio 2013

Uno stage con rimborso spese per attività di digital PR

Let’s Donation Srl, internet company di Bologna costituita nel 2011 con la missione di sostenere iniziative e progetti sociali in collaborazione con i suoi partner rappresentati da aziende, associazioni e fondazioni, offre un’opportunità di stage a un/a neolaureato/a o laureando/a in Scienze della comunicazione. Continua a leggere

Elezioni 2013: Perché il centrosinistra ha perso voti a favore di M5S

Le ragioni sono tante e se ne parlerà per giorni. Propongo una prima lista di perché:

1. Bersani e i suoi hanno continuato (sordi a ogni suggerimento contrario) a demonizzare la comunicazione, ostinandosi a pensare che sia roba “da imbonitori” (leggi: Berlusconi) o “da uomini di spettacolo” (leggi: Grillo). Continua a leggere

Aspettando i risultati del voto, il punto sulla campagna elettorale

Elezioni 2013

Il giornalista Fabio Chiusi ha chiesto a me, Carlo Freccero e Annamaria Testa (in ordine alfabetico) di fare il punto per L’Espresso sulla campagna elettorale, esprimendo un giudizio in breve e un voto (da 0 a 10) su ciò che hanno detto e fatto i sei candidati per convincerci a votarli. Ecco i risultati. Continua a leggere

La campagna “Riparte il futuro” si è chiusa. Ma chi riparte davvero?

La campagna “Riparte il futuro”, lanciata il 16 gennaio scorso da Libera e dal Gruppo Abele di don Luigi Ciotti e conclusa il 20 febbraio, ha chiesto a tutti i candidati, di tutti i partiti, di sottoscrivere la trasparenza accettando: Continua a leggere

Elezioni 2013: dalla Corrida al finale col botto

La Corrida con Corrado

Lunedì sera a radiocitta’fujiko, nella trasmissione «Impronte digitali», condotta da Filippo Piredda e Inkiostro, ho individuato nell’attuale campagna elettorale alcune tendenze e problemi trasversali. La sintesi sta già nel titolo: dalla Corrida (sì, quella di Corrado) al finale col botto (ognuno pensi al botto che preferisce). Queste sono le tendenze e i problemi: Continua a leggere

Il linguaggio del corpo di Berlusconi, Grillo, Bersani, Monti

Nello «Speciale elezioni» di Yahoo.it è uscita un’intervista che mi ha fatto Andrea Signorelli sulla comunicazione non verbale di alcuni leader politici. Eccola:

Negli Stati Uniti i leader politici e i loro staff studiano la comunicazione non verbale e il body language in maniera puntuale e quasi ossessiva. La ragione è semplice: “L’espressione del volto e i gesti che facciamo mentre comunichiamo qualcosa possono rafforzare o contraddire quello che stiamo dicendo” Continua a leggere

L’insostenibile leggerezza della decisione di voto

Ho sentito molti dolersi dell’assenza dei sondaggi in questi giorni. Talk show, siti web, opinion leader alludono, suppongono, inferiscono. Dicono e non dicono. Alcuni addirittura li camuffano scherzosamente da corse di cavalli. Ma anche fuori dai media, nelle strade e nelle case ci sono sempre quelli che la sanno lunghissima: tipicamente, vince il candidato per cui credono sia giusto votare, perdono gli altri. O “rischia di vincere” (pericolo!) il candidato che più si teme, per cui, ti prego ti supplico, vota X, non vorrai mica che vinca Z? (È questo il “voto utile”, nella sua versione più rudimentale).

Facsimile scheda elettorale 2013 Campania

Continua a leggere