I “velini” di Striscia: novità? transizione? provocazione?

Su Donna Moderna è apparsa la sintesi (estrema) di una intervista che la giornalista Sara Scheggia mi ha fatto a proposito dell’ultima «prova di commutazione» a cui stiamo assistendo: la conduzione di Striscia la notizia tutta al femminile e la sostituzione delle veline con due velini (almeno per tre settimane: troppo azzardo continuare?). Anche se la mia posizione è più sfumata e articolata, e si capisce anche dalle poche frasi riportate (leggile bene!), la redazione mi ha piazzata nettamente dalla parte del sì. Proviamo a discutere di sfumature? (Clic per ingrandire.)

I velini a Striscia la notizia

17 risposte a “I “velini” di Striscia: novità? transizione? provocazione?

  1. Beh la Faiella dice che l’emancipazione femminile sta nel conquistare ruoli di prestigio e non nella mercificazione del corpo maschile: d’accordissimo, ma dato il gioco di opposti i velini sono la conditio sine qua non per avere una conduzione del programma interamente femminile. Conduzione di cui non ci possiamo troppo lamentare perché se é vero che la Hunziker é stata lanciata grazie al suo sedere (letteralmente, vedi slip Roberta), almeno l’altra é una comica pura, o mi sono persa qualcosa?!. Insomma io mi concentro sulle conduttrici per non vedere sempre il bicchiere mezzo vuoto🙂

  2. E’ stato già fatto, lo fece il programma della Cabello anni fa, con Loris e Andreas, che prendevano in giro lo stereotipo della valletta: http://www.youtube.com/watch?v=z3NSnjJ_G0E Due bellocci piuttosto incapaci nella danza…

  3. Nessuna provocazione, anzi. Forse, ci leggo più lo scimmiottamento di chi – con la puzza sotto il naso e il portafogli gonfio – sta dicendo alle donne “contrarie” alle veline: «guardate, rifatevi gli occhi signore ora tocca a voi; è il vostro momento di “godimento”». Resto pienamente d’accordo con la Faiella.

  4. I velini sono figure inutili quanto le veline nel contesto di un programma che in teoria vorrebbe fare “controinformazione”.
    E le “tette scoperte” di per sè non sono un problema (penso all’intervento di Faiella)

  5. le donne ed i gay sono super contenti di questo , basta vedere che su facebook la pagina “i velini” ha gia raggiunto i 20.000 mi piace in pochi giorni i valletti e le showgirl ci sono sempre stati nella tv occidentale e ci saranno sempre , @paolo1984 allora pure le suddine(le ballerine) di made in sud sono inutili? quindi cara Giovanna gli uomini non hanno problemi con questo cambiamento temporaneo , quindi occupatevi di qualcosa di più importante per le donne, perché la donna sexy in tv , ci sarà sempre ,che vi piaccia o no.

  6. Un passo verso la parita’?! Andrei li’ e li prenderei a schiaffi! Ora capisco quelli che sbavavano per le veline: sono li’ apposta. Io non rimango indifferente a due bei pettorali, non so voi ragazze. Solo per tre settimane?! Ma dov’e’ la parita’? Io guardo Striscia giusto per vedere Virginia Raffaele, l’unica che sa fare qualcosa.

  7. @Franco nell’Europa transalpina le veline non ci sono, cioé non ci sono piú. I format della nostra tv sono i format che in Olanda avevano negli anni ’70. E’ un processo: la donna sexy ci puó essere, ma non solo in quanto tale. In olanda mi tocca sentrie battute del tipo “perché pagare la pay tv quando ti puoi sintonizzare gratis su rai international”. I dettagli anatomici che elargiamo noi, all’estero vanno in onda in programmi per adulti.

  8. @deriva in danimarca fanno un programma dove una donna nuda viene giudicata da degli uomini, e poi se io faccio un programma di varieta, con delle ballerine le ballerine devono ballare e stop, e poi dimmi un programma attuale del 2013 in italia dove ci sono donne sexy , al massimo ci sono le ballerine di made in sud e basta.

  9. @Franco il programma danese si inserisce in un palinsesto tale per cui il programma puó permettersi di definirsi come provocazione e non come standard, e nonostante ció le polemiche sono state asprissime. In Italia abbiamo infilato una serie di perle che parte da veline, letterine, coloradine, passa per “la scossa”, “la mammifera” alias madre natura, e si prosegue con inquadrature su fondoschiena seminudi (vedi Raffaella fico, Belen)…tutto ció in prima fascia. Non farmi fare la lista dai, ma non si puó dire che nella tv italiana “al massimo ci sono le ballerine di made in sud e basta”. Guardati il video “il corpo delle donne” della Zanardo.

  10. Sì, è rischioso e fondamentalmente irritante. Le due posizioni non sono contrastanti, soltanto les propettive cambiano e l’attitudine personale a approcciarsi al caso : la prima considera “il modo di…”, constata, e parla in maniera impersonale, la seconda esprime emozionalmente (si può dire così?) la propria opinione : “Non ho mai creduto…”. Insomma, che noia questo semplificare (vedi banalizzare) sempre tutto… o forse è superficialità?

  11. già visto troppo volte ma tu parli per il passato dei programmi che hai citato solo avanti un altro lo fanno ancora, e poi mettere delle sexy ballerine non c’è nulla di male ,avete pure tolto miss italia che era un icona, chi sa perché però per quelli del espresso mister gay va bene e miss italia no.

  12. Se la pagina FB dei velini raggiunge molte fan nell’arco di poco tempo potrebbe essere la volta buona che li tengono come figura fissa! Mi chiedo che effetto farà alla lunga. Ma sono più propensa a pensare che questa sarà solo una carnevalata perché in fondo i direttori di Striscia hanno voluto rispondere a Lorella Zanardo, ma hanno ben presente quanto sia mortificante che il loro genere sia rappresentato da tizi stile “California Dream Men” e quindi faranno il possibile per toglierli di mezzo.

    Dico questo perché sto seguendo con molto stupore la vicenda della pasta Barilla.

    Cara Giovanna, scusi se suono polemica, ma sono *anni* che leggo che i pubblicitari non inventano il mondo ma si limitano a copiarlo – forse perché in fondo sono troppo pigri.

    Adesso mi tocca scoprire che la famiglia del Mulino bianco non era un cinico artificio di marketing, ma che il patron della Barilla ci credeva veramente! La proponeva quindi coscientemente come modello alle famiglie italiane? GUAI anche solo a pensare di inserire una famiglia arcobaleno in uno spot Barilla… gli rovinerebbe l’armonia…

  13. e basta con la famiglia del mulino bianco, che ormai abbia banderas che parla da solo con le galline,e su Barilla se gli omosessuali sono una minoranza perché deve fare uno spot con loro? quando non esiste neanche una legge sulle famiglie gay,non mi sembra che i velini c’entrino qualcosa con quel gruppo di spogliarellisti non sono nemmeno in mutande , e poi Ricci è stato chiaro le veline(saranno nuove) torneranno a gennaio quando ci saranno due uomini a condurre, comunque per il momento gli ascolti vanno bene.

  14. …a condurre ci sarà presto Belen, una donna che della mercificazione di un corpo perfetto, pur con ironia (?) e consapevolezza, ha fatto il suo marchio di vendita, la sua stessa essenza televisiva, pertanto i maschi seminudi saranno trasparenti. O al massimo serviranno a veicolare messaggi sessuali. Come sempre Ricci strizza l’occhio per compiacere, la sua non è satira, ma propaganda. Anche in questo caso, Ricci sembra anticipare i tempi, ma non fa altro che abbassare la qualità, riducendolo a macchietta e ridicolizzandolo, del dibattito sulla esposizione del corpo femminile in tv. I suoi sono metodi fascisti, che mirano a confondere.

  15. Antonella EPIC FAIL Belen non ci sarà, come altro conduttore ci sarà Chiambretti.

  16. Ho sempre sostenuto che il capitalismo ci vuole mercificare tutti, maschi e femmine. Peraltro il format potrebbe andare bene se fosse uno dei tanti, se fosse confinato. Invece sembra essere l’unico “stampino” disponibile per il varietà italiano.Ops, era un telegiornale. Ma davvero?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...