Archivi del mese: settembre 2013

Sentirsi falliti a trent’anni, ovvero: la crisi dell’editoria

Ragazza al computer

Dopo il racconto Cerchi di capire prof, sono vecchia. Ho 26 anni, ho ricevuto, oltre ai commenti, decine di mail private. Ne pubblico una, cambiando riferimenti e nomi per rendere irriconoscibile chi l’ha scritta, perché anche questa – come Anna – non racconta solo una storia, ma mille. E per giunta denuncia un problema di cui oggi si parla troppo poco: la crisi terribile in cui versa l’editoria italiana, che lascia precari e sottopagati i suoi giovani più capaci. Facendoli sentire così: falliti a trent’anni. Mi scrive Sara: Continua a leggere

I talk show sono in calo? Si diceva anche durante il governo Monti

Gianluigi Paragone, La gabbia

In questi giorni gira voce che i talk show stiano stufando, in particolare dopo l’esordio deludente di Gianluigi Paragone con il nuovo La gabbia, che mercoledì scorso ha ottenuto solo il 3,97% di share. Bah, ricordo che nei primi mesi del 2012 ci fu un coro di preoccupazioni e lamenti per la crisi dei talk show, che allora si attribuiva Continua a leggere

Cerchi di capire prof, sono vecchia. Ho 26 anni

Manga girl

La ragazza è pallida, smagrita. Chiude la porta, siede sulla sedia di fronte alla mia scrivania, piazza il borsone sulle ginocchia. Mi concentro per ricordare chi è: magistrale in Semiotica? Sì, ma non solo. Ha fatto pure il triennio, ecco. È un po’ che non la vedo: un anno? Di più. Metto a fuoco e ci sono: corso di Semiotica dei consumi, gli occhioni attenti in prima fila. Una ragazza seria, concentrata, una che faceva domande intelligenti. E un 30 e lode alla fine. Ecco come la ricordo. Continua a leggere

L’Università di Bologna sale in classifica nel mondo

QS Ranking

È appena uscita l’edizione 2013 del QS World University Rankings, una delle più prestigiose classifiche delle università nel mondo, forse la più prestigiosa, dove Bologna è oggi al 188° posto, mentre l’anno scorso era al 194°, confermandosi come la prima università italiana nel mondo. Devo ammettere che stavolta la cosa mi riempie di soddisfazione, vista la fatica che ogni giorno in università facciamo (tutti: docenti, studenti, personale tecnico e amministrativo) per Continua a leggere

Gli spot paritetici dei Magretti Galbusera

Magretti Galbusera, versione ascensore

Uno dei trucchi con cui la pubblicità commerciale può evitare scivoloni sessisti è realizzare due versioni dello stesso spot: una mette in scena donne, l’altra uomini. All’estero capita spesso: la soluzione è semplice, non costringe i pubblicitari a nessun particolare sforzo creativo e si evitano certe porcherie. Parlo di spot destinati al pubblico generico, che comunque si basano sulla semplificazione che Continua a leggere

M5S sul tetto di Montecitorio: significati e limiti di un simbolo

M5S sul tetto di Montecitorio

Venerdì scorso dodici deputati del M5S sono saliti sul tetto di Montecitorio, hanno srotolato lo striscione «La Costituzione è di tutti», hanno lanciato volantini, hanno dichiarato di voler rimanere sul tetto a oltranza («finché non cambia qualcosa», ha detto Di Stefano), hanno ottenuto il sostegno di Grillo (sul blog, su Facebook, per telefono), per poi restarci, invece, solo una notte e ridiscendere il giorno dopo, accolti da qualche centinaio di simpatizzanti. Continua a leggere

Un giornalista professionista a 300 euro lordi al mese?

Giornali

Il Comune di Arconate, in provincia di Milano, ha indetto un bando per la selezione di un/a addetto/a stampa che pagherà 300 euro lordi al mese per nove mesi. Un giovane alle prime armi? No, un/a professionista di tutto rispetto che abbia questi requisiti, come recita il bando: Continua a leggere