Il post di Grillo per Bersani e l’umanità ritrovata

Bersani

Stamattina sul blog di Beppe Grillo è apparso questo post, in onore di Pier Luigi Bersani:

Oggi tutti, soprattutto i falsi amici, fanno gli auguri di una pronta guarigione a Bersani. E’ un coro sospetto di personaggi che, in molti casi, devono a lui carriera e successo politico. Bersani ha avuto un pregio, quello di apparire umano, un grande pregio in un mondo di politici artefatti e costruiti a tavolino come dei pupazzi in vendita ai grandi magazzini della politica. In fin dei conti, la sua volontà di smacchiare il giaguaro si è avverata. Credo che abbia sempre saputo che i suoi veri nemici non erano i Cinque Stelle, ma alcuni dei suoi compagni di partito e personaggi delle istituzioni. Bersani, ti aspettiamo, non fare scherzi.

Se Grillo avesse la capacità di usare sempre questo stile di comunicazione, anche per esprimere il dissenso e la critica (come di fatto fa in questo articolo, con grande durezza), il Movimento 5 Stelle farebbe passi da gigante. Non solo: tutto il dibattito politico, in rete e fuori, ne trarrebbe grandi vantaggi. Auguri di pronta guarigione a Bersani, intanto, nella speranza che non sia più necessario che qualcuno si ricoveri d’urgenza affinché tutta la politica italiana – non solo Grillo – possa esprimere un po’ di autentica umanità.

Questo articolo è apparso oggi anche sul Fatto Quotidiano.

23 risposte a “Il post di Grillo per Bersani e l’umanità ritrovata

  1. Dopo avergli dato del “morto” e dello “zombie” ripetutamente, ora se ne esce con questo. A me non sembra un caso di umanità, sembra il classico caso dell’abile comunicatore che cavalca l’ondata di umanità che si propaga sui social ogni volta che una persona di una certa fama è vittima di una disgrazia.
    Se gliel’avessero chiesto l’altroieri, Bersani sarebbe stato il “morto vivente” di sempre.

  2. Tra l’altro degno di nota è l’utilizzo del corpo ancora caldo (e vivo, fortunatamente) di Bersani per punzecchiare “i politici artefatti e costruiti a tavolino come dei pupazzi in vendita ai grandi magazzini della politica”, cioè ora, gli altri, visto che Bersani è fuori dai giochi. Opportunista, poco educato e soprattutto palesemente insincero. Non che ci si aspettasse di più eh.

  3. Pingback: Una storia ignobile, una storia italiana | È la politica, bellezza

  4. Non sono d’accordo, Giovanna. Penso che questo post di Grillo sia solo una uscita opportunistica, per distanziarsi un po’ (per ragioni di convenienza e decenza) da tutti quei grillini che ieri hanno augurato la morte a Bersani. Davvero credi che Grillo sia sincero? Penso che a lui di Bersani e di altri non importi proprio nulla.

  5. Pingback: Una storia ignobile, una storia italiana | vitaliquida

  6. Grillo non poteva fare altrimenti: una parola fuori posto si sarebbe giocato la sua credibilità. Sarebbe stato interessante capire la percentuale di insulti insulsi che hanno seguito la notizia del malore di Bersani se Grillo avrebbe speso per tempo le sue “preoccupazioni”. Purtroppo questi non sentono ne il loro cuore ne la propria natura, ma sentono continuamente il pulsare dei loro elettori.

  7. Se Grillo avesse la capacità di usare sempre questo stile di comunicazione il suo partito sarebbe una copia del PD, o più probabilmente di SEL, e non il M5S. Credo.🙂

  8. Sono curioso di sapere cosa pensate,chi mi ha preceduto nei commenti,degli auguri di pronta guarigione di Alfano,B,Gasparri ,Brunetta Renzi,Casini ecc.Se non sono sinceri quelli di Grillo idem per gli altri ,visto che lo insultavano pure loro, o avete un macchinario per stabilire quali siano sinceri e quali no?Gli si addossano delle colpe anche quando non le ha,la vedo come un tiro al bersaglio e poi penso che sia uno dei pochi che abbia il coraggio di dire le cose per come stanno.Finchè non si può dimostrare il contrario,volenti o nolenti si debbono accettare per auguri sinceri.In definitiva condivido al 100% l’articolo della Prof.

  9. Non condivido nulla, di questi commenti contro Grillo, e vero che in politica spesso si va giù duro,e non sempre il linguaggio di Grillo e poi cosi pieno di insulti ,ma vedere le stesse facce che continuano a fare promesse , per mantenere i loro previlegi, non è un’isulto ,questo? Sono d’accordo con la linea del FATTO, non bisogna aspettare questi momenti per moderare i toni’ auguri sinceri per Pier Luigi Bersani

  10. Occhio ai verbi: APPARIRE umano. Non è esattamente un complimento

  11. personalmente non ho la pretesa di giudicare cosa sarebbe stato meglio per Grillo dire o non dire fare o non fare dico solamente che Bersani sa essere un politico di dimensione umana e che la sua partecipazione attiva nella res politica italiana è scontata quanto utile.

  12. Credo che gli auguri di tutti i politici a Bersani, oltre a essere ovviamente più o meno sinceri o insinceri, siano gesti politici accuratamente calibrati, com’è giusto che sia — manifestazioni di “umanità” incluse.

  13. Insito col dire che se Grillo avesse diffuso il suo messaggio a caldo come hanno fatto tutti i rappresentanti politici, la percentuale di messaggi squallidi di ieri sarebbe stata molto meno rispetto a quelli vigliaccamente postati.
    Anzi ritengo che ci sia comunque un nesso tra quelle vergogne e la messa in linea ritardataria di Grillo.

  14. invito leggere i commenti del post sul blog di Grillo. Continuo ad essere spaventato più dalle conseguenze della violenza verbale che colpito dall’umanità (che non è la prima volta che Grillo manifesta).

  15. A me la cosa che mi fa impazzire (di piacere “scientifico”) è vedere come, quando si parla di Beppe Grillo, un sacco di gente perde letteralmente il lume della ragione. Quel “Davvero credi che Grillo sia sincero? Penso che a lui di Bersani e di altri non importi proprio nulla”, di qualche post sopra è emblematico.
    La tranquilla noncuranza della domandina retorica e la perentorietà della affermazione successiva mi mettono i brividi.
    Voglio dire, una certezza simile, su cosa si può basare? E’ per caso un personaggio (politico o, più in generale, pubblico) che si è distinto, nel passato, per le sue menzogne?
    A me sembra di no. L’unica cosa che hanno trovato, mi pare, nella ricerca delle sue contraddizioni, da quando partecipa direttamente alla vita politica, è stata il PC rotto a seggiolate sul palcoscenico “mentre adesso parla di democrazia diretta del web”.
    A me, francamente sembra un po’ pochino per dare del mentitore a uno, su un fatto così delicato.
    A meno che chi ritiene che stia mentendo non sappia, per conoscenza diretta, che quando è stata male sua zia Ezina ha finto di essere dispiaciuto perché, in realtà, tutte le volte che l’andava a trovare le scambiava il sale fino e lo zucchero nei rispettivi contenitori.
    Mi chiedo, allora, come sia possibile che succeda una cosa del genere.
    Temo che la maggior parte della gente abbia di Grillo Giuseppe (persona con nome, cognome e numero di passaporto) un’idea, del tutto in buona fede, per carità, dello stesso grado di attendibilità che potevano avere, delle “razze camitiche e semitiche”, i lettori de “La difesa della razza”.
    Per quello che seguo io i media, non credo che una persona immersa nel flusso informativo generale e che non abbia gli strumenti per difendersi dalle mistificazioni, possa avere di Grillo un’idea priva dei condizionamenti che, a me sembra, il sistema dei media vuole indurre.
    Ciao ciao a tutti
    Ah! Lo so che qua tutti professori di queste cose siete! Però, quando si parla, appunto, di Grillo…

  16. Questo commento di Grillo credo sia la sintesi condivisa, dopo lunghe discussioni, tra lui e Casaleggio. Il ritardo nell’esporsi non può essere spiegato diversamente: con un popolo” rabbioso” alle spalle e una politica tendente a istigare odio verso i nemici politici, non poteva mostrare sprazzi di umanità senza condire il commento.

  17. Caro Saverio,a differenza sua a me non fa impazzire,ancorché di piacere, chi dubita della sincerità di Grillo. Grillo è stato condannato per il reato di diffamazione e in un caso credo abbia patteggiato, non crede questo possa essere sufficiente a far dubitare della sua correttezza? Pensa Lei, che possa definirsi affidabile una persona che, come Schettino, abbandona l’auto che sta guidando perché sbanda sul ghiaccio lasciando morire tre suoi amici? Anche per questo è stato condannato per omicidio colposo: la macchina non è una nave, ma sul piano morale il comportamento è simile a quello di cui è accusato Schettino.

  18. meglio quello che ha detto grillo che quello che gli hanno fatto quelli del suo partito altro che san pietro venduto per 3 denari li ne erano 101

  19. Mi sembra ovvio che la dichiarazione in questione debba essere valutata con un metro politico, e che non sia in questione la sincerità o l’insincerità. E allora, diciamo meglio ardi che mai, visto quel che accadeva nel commentario del suo blog.

  20. Errata corrige: “tardi”, senno’ i tuoi fedelissimi mi bacchettano.

  21. Davvero eccellente, anche secondo me, l’analisi di Gilioli segnalata da apomorfina!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...