In pubblicità ormai la rete fa tendenza

Spot Budweiser

Su internet i video e le immagini che diventano “virali” fanno spesso appello alla capacità di suscitare emozioni miste fra tenerezza, simpatia e commozione, che l’inglese condensa nella parola cuteness e l’italiano nell’esclamazione «che carino!», che spesso accompagna la visione di queste immagini. Ebbene, da alcuni anni negli Stati Uniti le agenzie pubblicitarie cercano di costruire anche gli spot destinati alla tv e al cinema in modo che possano avere successo su Internet. (Lo notavo già due anni fa: Pubblicità che copiano internet?). Testimone per tutti è il commercial Budweiser (agenzia Anomaly), andato in onda durante il Super Bowl:

6 risposte a “In pubblicità ormai la rete fa tendenza

  1. colgo l’aspetto positivo: abbiamo bisogno di queste emozioni

  2. Aiuto, è irresistibile. Pure troppo.
    Verissimo, basta pensare al popolarissimo canale youtube del gatto Maru(& hana). Anche se non posso fare a meno di pensare al gattino sotto la pioggia della barilla. L’età.

  3. non si usa sempre dire che “non vendiamo prodotti – vendiamo emozioni” ?🙂

  4. (Primo mio commento su questo blog: i miei complimenti alla padrona di casa).

    La mia domanda è: cosa c’entra lo spot con la Budweiser? La cuteness va bene, ma non dovrebbe, come dire, entrarci qualcosa anche il prodotto?

  5. complimenti per il blog. ovviamente il nuovo target non è più quello televisivo ma quello dei social…che guarda “anche” la tv….

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...