Prova di commutazione e sessismo: ormai è un genere testuale

Basic Instinct e prova di commutazione

Da anni dico e ripeto che, per stanare certe sfumature sessiste in un’immagine pubblicitaria che a prima vista sembra normale (ma la cosa vale anche in una trasmissione televisiva, un film, un videoclip, e persino nella vita) può essere utile fare quella che chiamo «prova di commutazione»: al posto della donna mettici un uomo e vedi l’effetto che fa. Se tutto continua a sembrarti normale, la rappresentazione di genere è paritetica: le donne sono trattate esattamente come gli uomini. Se dopo la sostituzione l’immagine appare ridicola, offensiva o per qualche motivo inaccettabile, allora chiediti perché e cerca una risposta. Una risposta che sia lucida, onesta.

Nel frattempo, all’estero, questa pratica è diventata un vero e proprio genere testuale. La ragione è evidente: poiché mettere un uomo al posto di una donna in certi ruoli spesso produce effetti esilaranti, il risultato ha ottime possibilità di diventare virale in rete. Assieme alla risata, però, può passare anche un certo grado di consapevolezza su certi cliché sessisti. Evviva. Ecco un paio di esempi realizzati da BuzzFeed.

Sulla pubblicità:

Sui film:

25 risposte a “Prova di commutazione e sessismo: ormai è un genere testuale

  1. Interessante, anche se a portare alle estreme conseguenze la teoria, il gioco rischia di rompersi.
    Noto due cose per spiegarmi meglio:
    1) Anche le donne sono ridicole nel loro ruolo in pubblicità. Quindi il ribaltamento, con l’uomo ridicolo al posto della donna, funziona uguale. (rif. patatine sul letto.)
    2) La scena di basic instinct con Sharone Stone non è reversibile semplicemente facendo accavallare le gambe ad un uomo. Gli uomini non mettono gonne e non accavallano le gambe come le donne, anche per motivi anatomici. Sempre per motivi anatomici il sesso degli uomini occupa molto più spazio all’esterno, quindi il gioco del vedo-non-vedo un uomo non lo può fare, anche volendo. (Sì vede e basta.) Per fare una scena analoga si sarebbe potuta usare una vistosa erezione sotto i pantaloni. Se lo scopo era distrarre gli inquirenti (in questo caso donne) la scena non sarebbe stata così ridicola.

    Ah, sì, la donna nerd nel ribaltamento non è nerd nemmeno lontanamente (hanno ricalcato l’immaginario porno). Potevano fare di meglio. Sono disponibile per consulenze.🙂

  2. oltre alle obiezioni de il comizietto su basic instinct, io vedo molta forzatura sopratutto sul cinema (cioè si cerca sessismo dove non c’è). Nessuna (o ben poche) di quelle scene è “sessista” in originale e anche il gender swap non è ridicolo

  3. Vero quello che dice Paolo, non ha senso criticare una scena estrapolata da un film e privata di testo e contesto.
    E trovo anche interessante il rilievo di comizietto sulla differente anatomicità di uomo e donna, la prova di commutazione a volte può essere utile ma in effetti a volte forza le cose.
    Un altro appunto. Lo spot delle patatine è “doppiamente” sessista, perché anche la donna che imita l’uomo suscita ilarità.
    Cheers.

  4. “non ha senso criticare una scena estrapolata da un film e privata di testo e contesto.”

    verissimo anche questo

  5. La scena dell’hamburger sulla spiaggia sarebbe stata ribaltata meglio con un uomo in un costume succinto, visto che la donna nella pubblicità originale ha un bikini davvero ridotto, e in quella pubblicità l’abito fa la sua parte. (non lo dico perché potrei apprezzarlo io in quanto donna, lo dico per correttezza)

    Alcune di queste scene sono sessiste, altre meno… alcune mi hanno fatta sentire “uncomfortable”, altre le ho soltanto trovate divertenti (!). Mi piacerebbe vedere riprodotte e ribaltate, costumi compresi ovviamente, le scene usate nel documentario “Il corpo delle donne”… molte di esse sono indiscutibilmente umilianti, forse vedere un uomo umiliato allo stesso modo farebbe davvero accendere qualche lampadina nelle teste di chi dice che la situazione va bene così com’è.

  6. personalmente, a parte il fatto che come detto mettersi a criticare degli spezzoni estrapolati dal contesto mi pare scorretto concettualmente, devo dire che non ho visto sessismo negli esratti da Titanic, Wild Things e Pretty Woman e la loro versione gender swap non era ridicola nè mi ha messo a disagio
    Il gender swap di Basic Instinct era ridicolo in effetti per le ragioni già dette dal comizietto

  7. D’accordo per quanto riguarda i commercial, molto meno per i film in cui si sono esigenze artistiche di un certo tipo.

  8. Obiezione 1) Anche le donne sono ridicole ne loro ruolo in pubblicità. Già. Appunto. Ma questo statuto ridicolo non è percepito. Questa riduzione al ridicolo, meglio, è percepita come accettabile, nella norm, normale. E’ appunto questo l problema.
    Obiezione 2) Gli uomini non accavallano le gambe come le donne. Forse, però le accavallano, però magari stanno a gambe divaricate, chessò. Ci sarebbero anche altre variazioni, ma lasciamo stare.

  9. in quel caso è proprio la differenza anatomica che fa funzionare la scena con la Stone e fa fallire quella col maschio

  10. No. semmai è la moda. Ci sono calzoncini da corsa, kilt, etc. ma è proprio il fatto che un uomo NON POSSA trovarsi nella stessa situazione o che, scambiando i ruoli non si sarebbe mai parlato di seduzione che dimostra come c’è un gap. Che poi magari non piace la parola sessismo. magari non è neanche così centrale nel discorso sui generi. Dipende.

  11. @caterina
    Se vuoi dire che i maschi sono più gonzi e si fanno distrarre molto facilmente da un poco di pelo intravisto, ok. Se vuoi dire che i maschi non usano il loro corpo per sedurre allora non ci siamo. Magari non ci riescono, ma lo fanno eccome!

    Perché dici che un maschio non avrebbe potuto essere nel ruolo della Stone?

  12. certo che anche gli uomini usano il loro corpo per sedurre ma lo fanno di solito in maniera diversa dalle donne semplicemente perchè i nostri corpi sono diversi, è un fatto

  13. Credo che però dovresti specificare che se da un lato fare un’operazione del genere è utile per riflettere sui linguaggi dei media dall’altro lato una qualsiasi reazione non dimostra alcunché. Da come scrivi sembra che se la reazione non è identica (cosa di per sé impossibile nei casi di immagini note, ovvero che uno già conosce) allora la prima scena è sessista.

  14. io poi non riesco a considerare “media” e non arte i film (compresi quelli più popolari)

  15. @comizietto: davvero? perché? perché l’abbigliamento maschile è completamente diverso. In contesti formali (come nella scena della stone) quasi mai attillato, quasi mai trasparente, quasi mai con ampie porzioni del corpo scoperte. E mai con la possibilità di “non porto le mutande”. Una donna può portare la minigonna o molto scollata senza particolari problemi. E questo è considerato spessissimo come provocatorio, sexy, aggressivo, sensuale ma assolutamente legittimo. Se siete della mia generazione ricorderete il tormentone “perchè io non porto le mutande!”. Quando un uomo è considerato provocatorio per il suo abbigliamento/esposizione del corpo? Al mare? L’8 Marzo nei locali di spogliarelli? http://www.giornalettismo.com/wp-content/uploads/2012/03/borat.jpg
    Parliamone. Purchè non salti fuori che l’uomo nudo non è Bello mentre la donna è arte. O peggio che voi e i vostri amici siate appassionati solo di donne colte, ironiche, lettrici e di un fascino misterioso indipendente dalle tette. Perchè 1. non siete un campione rappresentativo 2 i media guardacaso traboccano di un altro genere di donna non li guarda nessuno? e 3la moda è un’espressione della società, della cultura. C’è chi la considera anche arte.

    Anatomicamente diversi?! ma no?! dai! Incredibile.
    E magari gli uomini picchiano le donne perché sono più forti fisicamente. Corsi di kickboxing ecco la soluzione!

  16. La pubblicità è arte come tutto.

  17. non credo che la pubblicità sia arte

    Caterina, io considero un progresso che una donna possa indossare la minigonna o molto scollata senza problemi (ma purtroppo non è sempre vero)..poi vabbè una volta mi è pure toccato sentir dire che gli uomini sono discriminati perchè le donne in contesti formali possono mettere la gonna mentre loro non possono mettere i pantaloni corti e in estate muoiono di caldo..che vittimismo!
    Dopodichè un uomo in canotta o maglietta attillata può essere benissimo sexy e sensuale certo dipende anche dal fisico che ha (David Beckham è una cosa, Danny De Vito è un’altra poi vabbè soggettivamente a qualcuno può piacere pure De Vito)..personalmente sono dell’idea che la sensualità prescinde quasi dai vestiti
    secondo me ignorare in certi contesti (abbigliamento, seduzione, sensualità) che uomini e donne hanno corpi diversi è miope, non c’entra inferiore o superiore, meglio o peggio,solo diverso..poi se vuoi facciamo un excursus sulla storia della moda femminile e maschile ma non mi pare il caso

    il fatto che in media (sottolineo in media) gli uomini siano più forti come muscolatura vuol dire ad esempio che il pugno di un uomo ad una donna può causare danni peggiori del pugno di una donna ad un uomo e questo non può essere ignorato, ovviamente parlo in media, è chiaro che se Gina Carano da un pugno a Sheldon Cooper il discorso cambia.

    “O peggio che voi e i vostri amici siate appassionati solo di donne colte, ironiche, lettrici e di un fascino misterioso indipendente dalle tette.”

    Riguardo a questo dico che qualsiasi uomo o donna dichiari che in amore l’attrazione fisica quindi per il corpo, la fisicità dell’altro non conta sta mentendo: non conta solo quella ma conta anche quella (poi capita di essere attratti da chi è bellissimo/a come da chi non lo è, ma è un altro discorso)

  18. Paolo, anche io sono pro minigonna e pro poter andare in giro la notte con la minigonna senza aver paura. Onestamente però penso che oggi, in (minima) parte anche in italia questo resti un problema.
    La canotta: in ufficio in canotta? Comunque ok, passi per la canotta. Io non ignoro le diversità anatomiche e psicologiche. Quello che mi stupisce è che su certi argomenti spesso alcuni si fermino all’anatomico. Perchè non si può fare la scena della Stone con un uomo? perchè gli uomini hanno il pene e non possono accavallare le gambe. Fine. Tutto l’annesso e connesso della scena? Il vuoto.
    Perchè gli uomini picchiano le donne? perchè possono. fine. se fosse così non ci dovrebbe essere anche un’ecatombe di bambini, vecchi, handicappati, animali? Non è che forse c’è qualcosina di più? Perchè accade soprattutto nelle famiglie? Perchè la donna non scappa in tempo? perchè non ci sono centinaia di donne con il porto d’armi o che si iscrivono a karate? Perchè non tutti gli uomini picchiano? A no, aspetta, questa la so. Perchè non tutti hanno il fisico…

    Allora, seduzione è una parola con un significato così ampio che si fa fatica. Tra due persone “vere”, diciamo così, anche io penso che non importi la taglia, essere dei modelli, la bellezza da copertina. Se una persona ti piace ti seduce con ogni gesto, anche un polso ha carica erotica e il tono di voce. Poi ovviamente ognuno ha i suoi parametri di bellezza.
    Ma sulle copertine viene proposto sempre e solo un unico modello di donna seduttrice. E anche di uomo ovviamente.
    “ma io so vivere fregandomene della pubblicità”. Sì ma rimane il fatto che quel messaggio non è il prodotto di un singolo pubblicitario. Perchè fa vendere prodotti, funziona, è accettato. E’ il messaggio in cui cresciamo e a cui siamo esposti fin da bambini. Quindi mantenere un’occhio critico aiuta.
    Senza vittimismi ovviamente, anzi, ultimamente mi stò convincendo che ci siano più donne maschiliste che uomini!

  19. @caterina
    Guarda che io ho suggerito come doveva essere una scena analoga alla basic instinct con i ruoli invertiti. Ti ho dato un esempio concreto. Pensi sia impraticabile/stupido? Argomenta.

    Uso i mezzi pubblici tutti i giorni, so come gli uomini usano il loro corpo per sedurre le donne. Le palestre, in caso contrario, sarebbero frequentate da sole donne. Non è così.

    Certo, gli uomini non hanno minigonne e calze trasparenti (E nessuno vi obbliga ad usarle. Anzi, una donna ha molta più libertà di vestiario di un uomo e una donna sempre in pantaloni e ben abbottonata non scandalizza nessuno e può essere ugualmente sexy.), ma la differenza di genere sta in questo: si fanno *le stesse cose* in modo *diverso*.

    Gli uomini fanno vedere, appena possibile, i muscoli delle braccia e i pettorali. Una bella muscolatura si vede anche sotto i vestiti con spalle larghe e un bel sedere. Sono cose che non passano inosservate. Gli uomini si curano molto la barba e i capelli. Per i casi più perversi ti ricordo che esistono anche i pushup maschili, per dire, o quelli che non nascondono un’erezione. Bastano come esempi di uso del corpo maschile per (tentare di) sedurre?

  20. no, non mi sembra stupido. forse impraticabile. ma forse hai ragione. anche se faccio fatica a immaginarmi la scena.
    sul fatto che anche gli uomini seducano con il corpo non lo metto in dubbio. però non so rimango perplessa. secondo me è proprio diverso.
    E’ vero che le pubblicità con fisici maschili o le copertine in stile men’s health sono tremende quanto le pubblicità del video sopra. Però alla fine l’uomo deve fare i conti con un ideale di massima dominanza/potenza. Il che ha i suoi difetti ma… non so… è meglio in un certo senso. Sicuramente sbaglio a farne una questione di meglio/peggio ma in questo momento non mi vengono altri termini.
    comunque hai ragione sul fare le stesse cose in modo diverso, mi sono espressa male io.

  21. caterina qua nessuno ha detto che gli uomini picchiano le donne solo perchè hanno il fisico, io no di certo
    è stato detto che un uomo certo che seduce col corpo ma in modo diverso: il gioco di vedo che rende la Stone seducente (o che la rende ancor più seducente) un uomo non può farlo per motivi evidenti giocoforza anche quando mette n gioco il corpo deve puntare su altro,
    Parlando di seduzione, certamente ci sono tanti modi di essere seducenti o sensuali per uomini e donne..alcuni sono statisticamente più diffusi di altri, ma non è un male in sè
    La canotta in ufficio forse no,ma un daniel craig ti seduce se vuole pure in giacca e cravatta e una donna può risultare attraente vestita come la stone nell’interrogatorio o con un tailleur e se vuole ti seduce (come per l’uomo conta il fattore fisicità: un conto è la Stone un altro è Kathy Bates anche se soggettivamente a qualcuno eccetera)

    comizietto: concordo sulla palestra ma uomini e donne ci vanno anche per fare esercizio mica solo per sedurre

  22. “il gioco di vedo non vedo”, ovviamente

    sì è sbagliato farne una questione di meglio-peggio. tra l’altro anche Sharon Stone nella scena (e non parlo solo dell’accavallamento ma dell’intera scena dell’interrogatorio) esprime una forma di “dominanza” che ribalta la situazione poichè è lei quella interrogata dalla polizia (sospettata di omicidio, non uno scherzo) e in teoria è lei che dovrebbe essere in soggezione e invece non lo è

    comunque secondo me anche il sedotto o la sedotta non sono mai davvero passivi, questo in generale

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...