Archivi del giorno: venerdì, 16 gennaio 2015

Se portare il caffè al capo non è servilismo, ma segno di umiltà e collaborazione

Dipendente che serve il caffè al capo

Ogni volta che do spazio alla storia di qualche studente o ex studente che sta attraversando un’esperienza negativa, puntualmente qualcuno mi accusa di proporre una visione pessimistica e scoraggiante dei giovani, della vita, del mercato del lavoro in Italia. Viceversa, ogni volta che pubblico la storia di qualcuno che ce l’ha fatta ed è felice di ciò che studia, del suo lavoro, di se stesso/a, puntualmente qualcuno storce il naso perché in questo modo starei dando un’immagine edulcorata o idealizzata dei giovani, del lavoro, dell’Italia intera. Bah. Per controbilanciare la storia triste di Marco, pubblico allora la ventata di ottimismo che viene da Matteo, così mi becco subito le lamentele sulla mia presunta visione stucchevole del mondo e non ci penso più. Eccola: Continua a leggere