Archivi del mese: ottobre 2015

La campagna “Mai più spose bambine” di Amnesty International Italia

Mai più spose bambine

Lunedì 26 ottobre a Roma, davanti al Pantheon, è stata messa in scena la simulazione di un matrimonio forzato fra una sposa bambina e un uomo maturo. Gli invitati alle nozze, in abito da cerimonia, erano attivisti di Amnesty International Italia, lo sposo brizzolato era Gianni Rufini, direttore di Amnesty International Italia, l’officiante Riccardo Noury, portavoce. E la bambina? Una piccola attrice di nome Giorgia, a quanto si legge nel comunicato stampa. Mi è stato chiesto cosa penso della campagna. Ebbene, Continua a leggere

La campagna “Ferma il bullismo” del Telefono Azzurro

Ferma il bullismo - Telefono Azzurro

Mi stimola diversi dubbi e domande l’ultimo spot del Telefono Azzurro “Ferma il bullismo”, firmato dall’agenzia Armando Testa. Mi chiedo infatti: a chi si rivolge? A chi permette di identificarsi? Di chi vuole suscitare il coinvolgimento empatico? Certo non si rivolge ai preadolescenti e adolescenti, che sono vittime potenziali di bullismo: è assai improbabile, infatti, che un/a ragazzino/a possa identificarsi nel tizio occhialuto e mesto che lo spot presenta come protagonista. Ancor più improbabile che possa provare empatia nei suoi confronti. Quel tizio potrebbe essere Continua a leggere

E tu, sei capace di vero ascolto? Mettiti alla prova in 7 mosse

Sportello di ascolto

Sabato 24 ottobre ho partecipato come uditrice al IX Summit italiano di Architettura dell’informazione, organizzato da Architecta, che aveva il titolo “Dall’ascolto alla progettazione. Il percorso del senso: persone, contesti e significati”. Una giornata stimolante, densa, a tratti spiazzante: curioso sentir parlare architetti, ingegneri, designer, informatici, di segni, significato, lingue e linguaggi, a volte con efficacia a volte con ingenuità, in ogni caso sempre con grande passione. Sicuramento torneremo a parlarne. Mi limito oggi a postare le sette regole dell’ascolto proposte da Continua a leggere

Un premio alla migliore idea per una campagna di guerrilla marketing

Guerrilla Marketing

Un gruppo di giovani imprenditori vuole avviare una campagna di guerrilla marketing per promuovere il lancio di una start-up a Bologna. Hanno bisogno del progetto dettagliato della campagna, vincolato al budget che hanno a disposizione, e pensato per il territorio bolognese. Perciò mi hanno proposto di aprire un bando destinato a studenti/studentesse in Scienze della comunicazione e affini (o neolaureati entro un anno). Oltre a un corrispettivo economico per l’idea, Continua a leggere

Master in Comunicazione, Management e Nuovi Media: 7 borse di studio totali, 3 parziali

MasterCom

Sono aperte le iscrizioni al Master di primo livello MasterCom. Comunicazione, Management e Nuovi Media. Il Master è un corso biennale post-laurea che offre un’opportunità di crescita culturale e di formazione tecnico-specialistica sulla comunicazione professionale e aziendale, con un focus particolare sul web, i social media e le forme più innovative di comunicazione, come il guerrilla e il viral marketing, l’experiential marketing, l’internet marketing, e così via. Se hai almeno una laurea triennale e vuoi intraprendere un percorso di formazione professionalizzante sui temi Continua a leggere

Trovare lavoro con un video curriculum, un blog, un’attività mirata sui social media

VideoCV di Damiano, fermo immagine

Qualche giorno fa Giampaolo Colletti su Nòva del Sole 24 Ore ha ripreso un argomento di cui avevo parlato tre anni fa in questi post: Trovare lavoro con la presenza in rete e un cv innovativo e Vantaggi e rischi di un cv (troppo) originale. Ero partita, all’epoca, dal video curriculum con cui Damiano – laureato in comunicazione all’Università di Padova – si era proposto a Blizzard, la casa di produzione di World of Warcraft, sperando di poter lavorare con loro alla localizzazione italiana. Damiano in effetti era riuscito nel suo intento, perché Continua a leggere

Dall’Università di Bologna a Timbuktu, passando per la Silicon Valley

Reunion_Alma_Mater

Elena Favilli si laureò a Bologna ormai diversi anni fa. Ero giovane anch’io, muovevo i primi passi come ricercatrice universitaria e fui solo correlatrice della sua tesi di laurea (relatore era il collega Costantino Marmo). Da allora, siamo sempre rimaste in contatto su internet e sui social media: ho sempre seguito con interesse, stima e affetto i progressi della sua brillante carriera professionale, sentendomi nei suoi confronti più una sorella maggiore che una prof. È perciò con vero orgoglio di sorella che oggi pubblico il testo del discorso che Elena ha tenuto nel giugno scorso, in occasione del Continua a leggere