Leopolda, terra degli… uomini?

Leopolda. Terra degli uomini

Non sono una fanatica del politically correct. Credo che il rispetto delle donne e la difesa della parità di genere passino anche dall’uso consapevole e controllato delle parole, non solo da quello. Scrivo questo post, dunque, senza nessuna ossessione pregiudiziale, perché i problemi della mancata parità di genere, in Italia, vanno innanzi tutto risolti sul piano economico, sociale e culturale, non certo (e non solo) su quello linguistico. La lingua rispecchia e contribuisce ad alimentare i problemi, ma certo non può, da sola, risolverli. Detto questo, sono rimasta allibita dalla totale mancanza di sensibilità che traspare dal payoff della Leopolda 2015. Terra degli uomini, dice. E le donne? Povere donne. Sembra una presa in giro: anche Mentana, ieri a Bersaglio mobile, ci ha fatto una battuta: niente donne, dalle vostre parti? Da un Matteo Renzi che si inorgoglì nel presentare una squadra di governo fatta da donne e uomini fifty-fifty, mi aspettavo di meglio. La lingua rispecchia e contribuisce ad alimentare i problemi, non li risolve. Appunto.

PS: gli organizzatori della Leopolda 2015 mi hanno risposto con questo tweet:

Ovviamente lo sapevo. E ovviamente il problema resta, perché (1) la lingua (francese e italiana) di oggi è molto diversa da quella del 1939; (2) non tutti colgono la citazione, e quando si fa comunicazione di massa (come Renzi e il suo staff giustamente fanno), bisogna farla fino in fondo, bisogna cioè tener conto delle competenze e delle sensibilità mediamente più diffuse.

6 risposte a “Leopolda, terra degli… uomini?

  1. Non so cosa ti aspettavi tu, ma io da questo essere non mi sono mai aspettato niente. Prima scompare e meglio è per tutti.

  2. Condivido tanto l’articolo quanto il post scriptum.
    Se un payoff necessita di note a margine, é lapalissiano constatarne l’inefficacia. Se una citazione – dispositivo che si fonda su orizzonti semantici e riferimenti culturali comuni – richiede “settimane” di spiegazioni, é evidente che non si é saputo citare.
    Mi pare una comunicazione molto maldestra, inclusa la risposta piccata da “maestrini” senza classe.

  3. Sono ignorante in materia…ma a me un titolo così:la terra degli uomini ? ,con un interrogativo alla fine fa pensare,chissà perché, a donne che faticano con dignità per sostenere i loro uomini o altre vicende che riguardano la traccia e lo sfondo di quel romanzo.La data del 1939 inoltre mi rimanda ad un clima assai agitato in Europa e altrove per il mondo.Per me le donne sono il motore della storia sebbene il loro apporto sia stato finora sottotraccia per una incrostazione maschilista che striscia lungo tutta la linea dello sviluppo culturale.Probabilmente allora non c’era un’attenzione diretta alla differenza e alla parità di genere come si registra oggi ,sebbene anche adesso una minoranza “troppo fisica o grossolanamente culturale ” di maschi abbia un rapporto supponente con il genere femminile.Indubbiamente il titolo,il payoff, doveva essere più inclusivo e testimoniare lo spirito e la sensibilità dei nostri tempi.Spero che dopo le inevitabili discussioni di chiarimento ,conseguenti a quel titolo ,almeno i contenuti dell’assemblea abbiano unito uomini e donne ad impegnarsi per migliorare la cultura e l’economia del Paese.

  4. Io ho inteso “uomini” come “genere umano” e non ho sentito escluso nessuno. Il titolo del libro non l’avrei mai capito, anche perché è una locuzione generica, che può essere usata ovunque.

  5. Come aveva scritto Sciascia: uomini, mezzi uomini, ominicchi… Questi ultimi hanno, finalmente, trovato il loro più degno rappresentante nella Terra dei Quaqquaraqquà.. Sentiamo sempre più spesso accuse di populismo al minimo dissenso. Ma più populista di questo imbonitore da fiera paesana, è difficile.
    In quanto alle donne, esse continuano ad essere strumenti, cose da utilizzare e gestire per i propri fini.

  6. Terra degli uomini. Ok, è una citazione ma è un colpo basso lo stesso.
    Io sono più preoccupato delle qualità (e non delle qualifiche, che si lasciano scrivere) di questi uomini (e donne, che con essi concordano)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...