Perché non mi piace l’ultimo spot di Tampax Italia “Facile, a prova di uomo”

Facile, a prova d'uomo

Da un paio di mesi è in circolazione la campagna di Tampax Italia “Facile, a prova di uomo”, su cui ho ricevuto diversi commenti, ora perplessi (“Non so perché, ma non mi convince”), ora entusasti (“È proprio vero: noi donne abbiamo una marcia in più!”), e molte sollecitazioni (“Ma tu, che ne pensi?”). Non mi piace e spiego subito perché:

  1. Non è continuando a riprodurre stereotipi di genere (uomini imbranati vs. donne più abili in certe pratiche) che la pubblicità esprime creatività e innovazione: è sempre la solita zuppa.
  2. Non è mettendo in scena la presunta imbranataggine degli uomini alle prese con le “cose da donna” (collant, depilatori, cosmetici e altro) che si dimostra la loro imbranataggine generale: uno può non saper indossare un paio di collant senza romperli (accade anche alle ragazzine le prime volte, accade a molte donne adulte), ma essere bravissimo a fare un sacco di altre cose, inclusi i “lavori di casa” tradizionalmente gestiti dalle donne.
  3. Lo spot implica una contrapposizione di concettifacile vs. difficile – ma è ambiguo nel valorizzarli: all’inizio il difficile è valutato positivamente, perché viene attribuito a tutto ciò che le donne gestiscono ogni giorno con nonchalance e implicitamente connesso a concetti come intelligenza, abilità, destrezza; poi però l’idea di facile passa dalla parte della valorizzazione positiva, perché si associa alla marca. E allora viene da dire: hanno ragione gli uomini, a stare alla larga da complicazioni inutili come collant, mascara e depilatori. Furbi gli uomini, fesse le donne: un boomerang che torna in fronte alle donne.
  4. Infine, più in generale, non è “parlando bene” delle donne e “male” degli uomini che si riequilibra la disparità di genere e si promuove una cultura più rispettosa della parità. Non riesco mai a compiacermi di parole, immagini o azioni che dicano o implichino “quanto sono più brave, capaci e multistasking le donne degli uomini”, non importa che questi discorsi li facciano donne, uomini, o spot pubblicitari. Non è ribaltando il gioco delle svalorizzazioni, infatti, che si promuovono il rispetto reciproco e la parità fra i generi.

38 risposte a “Perché non mi piace l’ultimo spot di Tampax Italia “Facile, a prova di uomo”

  1. Non piace nemmeno a me, i soliti luoghi comuni che ci caratterizzano da sempre. Al contrario, qualche settimana fa ho visto la pubblicità di una marca di auto che tentava di spiegare ad una donna il fuorigioco o il fallo, non ricordo, ma era banale, sulla falsariga di questa sopra.
    Ma si sa, gli stereotipi sono facili e di immediata comprensione. E i pubblicitari di fantasia ne hanno proprio poca.

  2. Questa volta non mi trovo d’accordo con quanto ha scritto, e dire che di solito sono molto critica quando si parla di stereotipi e contrapposizione uomo/donna negli spot. Personalmente non ho riscontrato il classico luogo comune sulla maggiore abilità delle donne, quanto piuttosto un modo per dire “ehi guarda, nonostante gli uomini non abbiano dimestichezza con gli assorbenti interni, Tampax è talmente facile da usare che hanno capito subito come usarlo e questo non accade con eyeliner ecc.”. È vero, hanno estremizzato sui collant, e a parer mio nessun uomo può effettivamente pensare che una striscia nera attorno alle labbra possa essere lontanamente contemplabile nel make up, però l’ho trovato uno spot carino tutto sommato. Ha centrato il “minus” del prodotto e lo ha trattato in modo simpatico. Poi ovviamente rimane un mio parere.

  3. da maschio dico che se vengono ridicolizzati degli uomini in uno spot non grido allo scandalo. Comunque lo spot non funziona perchè come fatto notare, chiunque non abbia mai provato i colant è imbranato le prime volte che li mette, uomo o donna che sia.

  4. Concordo su tutto (soprattutto sul fatto che aspettavo al varco un tuo commento😀 ) e aggiungerei – con beneficio di inventario – alcune considerazioni sull’obiettivo strategico che pare guidare lo spot: “non usi Tampax perché temi sia difficile da mettere, invece anche gli uomini sarebbero capaci”.
    E chi invece non utilizza l’assorbente interno perché scomodo? in questo caso la logica conseguenza della visione dello spot sarebbe “bene, ragazzuolo, visto che sei così bravo, ora infilalo pure tu dove non batte il sole e vediamo che ne pensi..” altro effetto boomerang dello spot.
    Sicuramente ci sono dei lati positivi, come il continuo del trend “l’uomo scopre assorbenti e pannolini” (vedi Lines) e lo sdoganamento del tabu delle mestruazioni, e per una volta niente ragazze sorridenti che volano sui petali.
    Ma d’altra parte, per tornare alla prima considerazione, se davvero molte donne non usano Tampax perché difficile da mettere.. La sensazione in chi ha provato e trova difficile l’utilizzo è il sorriso o un senso di inadeguatezza? (Quindi valenza negativa?) Agli effetti sulle vendite l’ardua sentenza.

  5. Quando ho visto per la prima volta lo spot ho sorriso e pensato: simpatico, in effetti “a prova di uomo” è un claim carino.
    L’ho trovato sessista? No. Ho trovato che svilisca l’uomo? No. Ho pensato che utilizzi il ruolo della donna in maniera forzata o estremista? No.

    Ho solo sorriso e pensato che è carino.
    Forse con ste pippe sui generi stiamo un po’ esagerando. O no?

  6. Gli stereotipi sono antipatici a chi ha avuto la fortuna (o la volontà) di maturare un senso critico.
    Gli stereotipi piacciono a tutti gli altri e a chi li manipola: marketing di bassa levatura e la politica.
    Brexit (immigrati colpevoli di tutte le disgrazie) docet!

  7. Io la trovo proprio brutta e onestamente mi dà fastidio che possa essere vista anche dai bambini/e. Troppo esplicito e di cattivo gusto.
    la pubblicità mi sembra scopiazzata dal film what women wants con nel gibson.
    Morale poca innovazione e tanto cattivo gusto

  8. “Non è continuando a riprodurre stereotipi di genere (…) che la pubblicità esprime creatività e innovazione: è sempre la solita zuppa”.
    BRAVAAAA!!!!

  9. Perché a un bambino dobbiamo tenere nascosta l’esistenza degli assorbenti?!

  10. Ma solo io vedo un subdolo machismo in quel sottinteso “eh questo lo so fare”, “questo è facile?”

  11. Secondo me è orrenda anzi fa proprio……..
    Non ha senso. Che cacchio devono sapere o dimostrare di sapere gli uomini dove va infilato quel arnese o come. Ma finiamola !
    Se serve a convincere che è facile da usare che anche un uomo è in grado di farlo è un offesa x entrambi i sessi
    Ma cosa c entrano
    Non la trovo ne originale, ne gradevole,bensì una grande c………..ta
    N on ho parole e dico di più non l ho mai usato ed oggi meno che mai lo userei proprio per il fastidio che mi suscita questa……..non so come definirla

  12. credo che se un giorno la gente la smetterà di ragionare per luoghi comuni e categorie (questo sì è un antidoto contro l’intelligenza) la vita acquisterà un sapore diverso..
    la vera stupidità di questo spot consiste proprio nel far passare una attività banale come indossare un indumento come un modo per misurare l’abilità di una persona!..
    Ps una rondine ha costruito un nido sotto il mio tetto: che sia Leonardo da Vinci reincarnato :))!!!

  13. Io mi reputo femminista, e non sono d’accordo.
    Secondo me questo post parte da una chiave di lettura sbagliata della pubblicità, e cioè che lo spot intenda contrapporre la “bravura” delle donne ad una supposta imbranataggine degli uomini.
    Questa è la prima pubblicità di assorbenti che mi piace, perché gioca invece su un dato reale.
    Infatti, gli uomini (giovani e vecchi) non sanno molte cose del corpo femminile. Perché non ne hanno uno. Non usano l’eyeliner – quasi tutti. Ci stai insieme da sei o sette anni, iniziano a ricordarsi che il 20 del mese ti tornano le mestruazioni, ma danno per scontato che questo significhi che hai ovulato il giorno prima. Non capiscono una differenza che non sia estetica tra reggiseno sportivo e col ferretto. E grazie. Io non capisco quella tra gli slip e i boxer.
    Il messaggio è che per usare un tampax basta sapere dove va messo, e fin lì ci arriva anche uno che non ha il posto giusto dove metterlo.
    E’ un’ottima pubblicità.
    O per lo meno migliore di quelle con gli abusati cliché della donna mestruata, ma comoda in ogni situazione grazie all’assorbente. Perché quando mi tornano io non sono comoda. Corro, lavoro, esco a ballare, nuoto, ma non sono mai comoda. C’è pure il rischio frequente che mi macchi. Niente di grave, ma spiegalo alle generazioni di maschi che crescono guardando in televisione il messaggio contrario in ogni spot da vent’anni. Per me il problema dello stereotipo è anche un po’ qui.

  14. ciao! premetto che ho trovato anche io lo spot la solita minestra di stereotipi, in realtà però non ho percepito una accusa di “imbranataggine” verso gli uomini…semmai si è posto l’accento su come le cose da donna siano esclusivamente da donna, che poi è il succo del discorso, e in questo senso funziona perché nonostante l’assorbente sia prerogativa femminile (ok..mio figlio/fratello fidanzato/ può maneggiarli quanto vuole, ma dubito che se ne faccia molto) persino un uomo (imbranato in quanto estraneo al mondo femminile, NON in quanto uomo!!!) riesce a capirne il funzionamento.
    …facile!
    insomma, io son sempre del parere che finché la lotta femminismo/maschilismo mette l’accento su “noi donne possiamo fare i lavori da uomo” e viceversa, non si va da nessuna parte…la forza della donna e la forza dell’uomo restano nelle loro caratteristiche fisiche e mentali, e l’uguaglianza non è un appiattire tutti in un unico sesso ma valorizzare le differenze per completarsi sia a livello personale sia nella società.
    non dimentichiamoci che è uno spot e non un trattato di sociologia!😀

  15. A me piace. non ci ho visto tutto quello che ci vedete voi. e’ vero che inizia con la parte sui reggiseni, ma il messaggio fondamentale è l’estrema semplicità di applicazione dell’assorbente interno, facile da comprendere persino da chi non ne fa uso (gli uomini semplicemente non hanno le mestruazioni quindi va senza dire che non ne hanno esperienza, non c’è un giudizio di valore!). Posso dire personalmente che per molti anni sono stata estremamente diffidente nei confronti degli assorbenti interni quindi dal mio punto di vista è benvenuto uno spot che ne sottolinei la facilità di utilizzo!

  16. Questa pubblicità e’ vergognosa: Ci sono bambini che la guardano ….. Fa schifo
    Vergognatevi!!!!

  17. I think it is a sick way to make someone know about Tampax…..Tampax was around before you all were born….more important info should be spread….to younger people….Tampax trail and error…..nothing new,,,,who cares if man can use,,,,is he going to have his period….

  18. Fa schifo fa schifo odiosa dovrebbero abolirla subito!

  19. Una pubblicità di assorbenti dove protagonista, indiretto, è un uomo e non una donna. Ma il messaggio che ricevo, come uomo, è solamente questo: perchè voi donne non usate gli assorbenti interni così comodi e “liberatori”? Forse perchè pensate di difficile utilizzo? Povere sceme, guardate, anche un uomo, imbranato, ci riesce comodamente. E voi? Si cerca una competizione al ribasso che non valorizza nè uomini nè donne.

  20. Per quale motivo i bambini non dovrebbero guardarla?
    L’ho visto insieme a mio figlio ed è stata l’occasione per ripassare un po’ di biologia… E poi perchè “che schifo”?
    Penso anch’io che la pubblicità sia un’occasione mancata, ho apprezzato la novità della presenza maschile che rimpiazza le svenevoli ed improbabili ragazze che volano… e che si macchiano di blu!

  21. La nuova pubblicità è davvero pessima…l’abilità e l’intelligenza di un uomo non si misura nella capacità di indossare un tampax…è come se facessero pubblicità di donne che indossano preservativo….Sarebbe di cattivo gusto…e invertire ruoli..ci sono altri metodi per spiegare alle giovani ragazze la facilità dell’utilizzo,mentre così ‘li sventolano tranquillamente sotto il naso di compagni’…

  22. Pubblicità per cretini, senza senso, come se la donna avesse bisogno dell’uomo per gestire il tampone!!

  23. Non è una pubblicità è uno scandalo.che schifo che schifo

  24. Eliminate questa pubblicità è vergognoso ,,,!! Ma come è possibile che si faccia tutto ciò che salta in testa,,!!!ridicoli

  25. Questa pubblicità è troppo esplicita e di pessimo gusto come tante altre che attengono all’intimità femminile. Ci sono altre pubblicità svolte con buon gusto e rispetto per le donne e per gli uomini su prodotti di largo consumo senza offendere la dignità e il buon gusto. Non mi sembra che per i bambini sia necessario conoscere le funzioni del Tampax. Il mio parere è totalmente negativo.

  26. Pubblicità orribile e davvero cretina……

  27. Personalmente questa pubblicità non piace per niente

  28. Beh, se la Bosh marca di trapani facesse una pubblicità in cui si vede un trapano talmente efficace che anche una donna saprebbe usarlo, immaginiamo lo scandolo!

    Credo siamo in una società fortemente femminista, la differenza è che agli uomini -millenials soprattutto- non gliene frega niente di rivendicarsi alcunché, da qui la mancanza di scandali alle pubblicità femministe e discriminatorie verso gli uomini.

    Quello che mi preoccupa non è un maggior potere alle donne(il mio voto va quasi sempre a donne), e la conseguenza di questo potere in mano alle femministe: radicali e vendicatrici.

    Come se ad oggi le donne, abbiano subito chissa cosa?

  29. Nn mi piace questa pubblicità perché i miei figli mi fanno delle domande alle quali nn posso rispondere perché sono troppo piccoli.

  30. teresa maria trogu

    sono d’accordo pienamente con i commenti negativi di Maria, di Aurora, di Mary ma, non avete proprio vergogna? E’ una pubblicita’ orribile, fa proprio schifo.
    Teresa

  31. e’ vergognosa la pubblicita’ fa proprio schifo
    teresa

  32. Anche io,come molte….tantissime persone,trovo che la nuova pubblicità della Tampax,sia orribile!!!!!! Con che criterio ,avete deciso di mettere dei ragazzi che non capiscono nemmeno di cosa si parla.Avete fatto proprio una pubblicità pessima,dovevate quantomeno…..far provare…quanto sia facile inserirli!!!!!OPS……non possono ….sono di sesso maschile!!!!!!! Rivedete al più presto come cambiarla.Una Donna

  33. Salve,
    se mi è permesso vorrei esprimere il mio parere sullo spot dell’assorbente Tampax che in questo periodo viene proposto in tv.
    A mio avviso il messaggio che vuole trasmettere non viene compreso a pieno in quanto ci si sofferma solo sul fatto che un uomo non può pubblicizzare un prodotto che è solo ed esclusivo dominio femminile.
    Prima di tutto bisognerebbe guardare lo spot per intero cosa che in tv non accade e che, secondo mio parere, renderebbe più chiaro il messaggio:
    nello spot i ragazzi vengono messi alla prova chiedendo loro i utilizzare/indossare prodotti femminili (un reggiseno, un eyeliner per occhi, collant…ceretta) con scarsi risultati.
    I prodotti non sono scelti a caso perché anche per una donna, per quanto esperta possa essere, è impossibile che riesca nell’impresa al primo colpo ma solo dopo molta pratica.
    In una scena dello spot un ragazzo legge le istruzioni su come utilizzare il Tampax e in pochi istanti riesce, palesemente imbarazzato, a mimare e a descrivere l’applicazione del prodotto chiudendo con la frase ad effetto “facile!”
    Lo spot non è volgare, rende perfettamente il prodotto ed è GENIALE e non offende nessuno.
    Vengono trasmesse pubblicità dove la figura della donna viene sminuita e spot dove l’uomo viene inquadrato come unico dominatore di determinati prodotti.
    Molte volte lo spot è molto di più di quello che vuole vendere.
    Saluti

  34. La pubblicità Tampax è offensiva x tutto il genere femminile. Ma c serve che un uomo ci illustri come si indossa ??? E che ne sa un uomo di come si indossa e della sensazione che una donna prova nell indossarlo ? e del perché una donna scelga o meno di usare il Tampax? Mica è solo una questione di meccanica. Anche la maggior parte degli uomini non utilizza il preservativo volentieri. Eppure è semplice?!!! Dobbiamo mostrarlo noi donne alla TV a voi uomini come si infila?? Ogni volta che vedo questa pubblicità mi sento profindamente offesa . Ho un figlio 14 e comprende il mio pensiero

  35. per una equo parita, prossima pubblicita donne che spiegano come farsi la barba tra rasoi ,lamette e schiume?

  36. Salve sono Maria Antonietta e io ho usato tampax è in alcune circostanze è comodo da usare ma trovo vergognoso lo spot a prova di uomo mi da molto fastidio guardalo…..!!!!!

  37. Segnalo che Lacomizietta l’ha (purtroppo) visto e che le è sembrato molto divertente, come alle sue coetanee. 11 anni. Penso che le farò leggere questo post.

  38. Concordo su ogni punto. Aggiungo, a caldo, una mia sensazione: è come se la sanzione finale positiva verso l’impresa dei vari uomini di acquisire competenze femminili fosse poi trasposto in un giudizio positivo stabilito da un uomo verso il prodotto stesso, “facile da usare”. Dal momento che tampax è a “prova di uomo” e quindi “man approved”, dovrei usarlo più volentieri? Ho davvero bisogno dell’approvazione di un uomo ANCHE nella scelta dei miei assorbenti? Mah.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...