I messaggi di auguri standard, uguali per tutti #CoseCheNonMiPiacciono

auguriUna volta, per Natale, Capodanno e tutte le feste comandate, si mandavano i biglietti di auguri cartacei. Il che comportava, come minimo: (1) scegliere in un insieme di possibilità non vastissimo, ma nemmeno infimo, per costi, stili, colori, testi; (2) aggiungere almeno la propria firma a mano; (3) scrivere, sempre a mano, l’indirizzo del/la destinatario/a (e quello del mittente, se c’era la busta); (4) comprare il francobollo; (5) trovare una buca della posta e infilarci la cartolina o il biglietto imbustato. Poi gli auguri sono arrivati via Sms, ma questi all’inizio costavano qualche centesimo, non tantissimo, ma quel tanto che impediva di inviarli a tutta la rubrica del telefonino. Il che comportava un minimo di selezione nella massa. Infine, con le tariffe telefoniche piatte e, peggio ancora, con gli smartphone, gli auguri hanno cominciato ad arrivare – e ancora arrivano – su Whatsapp.

Ed ecco il disastro: “Tanti auguri per un meraviglioso 2019”, “Cari e sinceri auguri di buone feste e felice anno nuovo”, “Auguro il meglio a te e ai tuoi cari”. Ma soprattutto: la gif animata con il numero 2019 che balla o l’alberino di Natale che ondeggia al suono di Jingle Bells, il videino con il babbonatalino che sculetta o con lo spogliarello (maschile, femminile, gay, quel che vuoi) con accessorio rossonatalizio che alla fine resta. E via dicendo.

Cosa c’è di male, vien da dire. I messaggi standard c’erano anche sui biglietti cartacei. E la ricerca della gif o del video originale equivale a quella del biglietto speciale: fallimentari entrambi, perché inevitabilmente te ne arrivano (come te ne arrivavano) almeno due o tre uguali.

Cosa c’è di male. C’è che su Whatsapp l’impegno mentale, psicologico, emotivo, relazionale, lo sforzo di distinguere un amico dal conoscente, l’amica più vicina da quella che incontri due volte l’anno, l’amore indimenticabile dalla storia di qualche mese, la collega ostile da quella che ti ha dato davvero una mano, è pari a zero. Niente. Tutti uguali. Basta un clic per inoltrare, e via: siamo tutti uguali a tutti.

Eppure, almeno il piccolissimo sforzo di aggiungere il nome proprio davanti allo stesso identico messaggio ricevuto e mandato, fallo, dai. Almeno quello: “Cara Giovanna (Marco, Betta, Francesco), faccio a te e ai tuoi cari i migliori auguri per l’anno nuovo”. È già qualcosa. Provaci, dai. Non sbagliare nome, però. 🙂

 

 

5 risposte a “I messaggi di auguri standard, uguali per tutti #CoseCheNonMiPiacciono

  1. Grazie, grazie, grazie Giovanna.
    Sei dei nostri 🙂
    Sarà mia cura diffondere il tuo articolo.
    Sono anni che il nostro network sceglie le cartoline (cercando le Natività più belle), le personalizza, acquista il francobollo e le spedisce.
    Ed è sempre un grande piacere per i nostri Amici e/o Clienti riceverle.
    Buon 2019
    Maurizio

  2. Auguri Giovanna. Che tu possa contribuire a comunicare l’Italia migliore che, a discapito dei radical chic che vorrebbero affossarla, questa nuova compagine di governo sta costruendo. Tra le #cosechenonmipiacciono io metto al primo posto la #corruzione https://condividi.org/giustizia-in-italia/

  3. Non demonizziamo totalmente gli auguri Whatsapp: almeno ci hanno liberato dagli auguri standard cartacei aziendali che , intelligentemente, non si sono trasformati in whatsapp !
    Gli uffici Marketing , PR, gli uffici stampa, le segreterie commerciali ringraziano sentitamente whatsapp !

  4. Io cerco non solo di aggiungere il nome, ma anche una frasetta che sia chiaramente scritta per quella persona: “non ci sentiamo da tanto, ma ho vorrei augurarti…”. Paradossalmente, forse non lo faccio solo con le persone più vicine – tanto loro lo sanno che gli ho fatto gli auguri perchè glieli volevo fare, e non solo perchè un social network mi permette di farlo rapidamente.

  5. Bello il suggerimento .Porta un pò di gentilezza e di attenzione per le persone a cui sbrigativamente scriviamo.Crea un legame invisibile ,ma concreto con esse,rendendocele più vicine,e,forse, quando leggeranno il nostro messaggio ,giunto da lontano, sorrideranno e saranno più contente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...