Zelensky al Parlamento italiano: abile e spiazzante, ma anche stanco

Ieri sul Fatto quotidiano è uscito questo mio commento sul discorso che Zelensky ha tenuto al Parlamento italiano due giorni fa.

Il discorso che Volodymyr Zelensky ha tenuto di fronte al nostro Parlamento è stato abbastanza diverso dai precedenti in altri Paesi. Sullo sfondo delle somiglianze che ormai costituiscono la sua cifra stilistica, ci sono almeno un paio di differenze importanti. Comincio con la prima differenza, passo alle somiglianze e chiudo con la seconda diversità. Contiua a leggere.

4 risposte a “Zelensky al Parlamento italiano: abile e spiazzante, ma anche stanco

  1. Pingback: Zelensky al Parlamento italiano: abile e spiazzante, ma anche stanco — D I S . A M B . I G U A N D O | pepp8

  2. Zelensky sta aggiustando il tiro nei suoi speech. . Fino a quando ?

  3. Cito dal discorso di Zelensky : “A Mariupol non c’è più niente, solo rovine. Immaginate una Genova completamente bruciata, dopo tre settimane di assedio, di bombardamenti, di spari, che non smettono neanche un minuto, immaginate la vostra Genova dalla quale scappano le persone, a piedi, con le macchine, con i pullman per arrivare laddove è più sicuro”.
    Questo mi sembra un chiaro riferimento storico…

  4. Sembra anche a me.Infatti Zelensky accentua ultimamente due punti nei suoi discorsi.Da un lato l’assillante richiesta di cingolati,aerei e missili sofisticati per continuare la resistenza in alcune città strategiche come Mariupol,dall’altro il tentativo di incrementare il senso di colpa nell’Occidente perchè non adeguatamente coraggioso nel concederle tempestivamemnte.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.