Archivi categoria: idee per la tesi

Snapchat, il re dei temporary social media

snapchat-logo

Da qualche anno si moltiplicano le applicazioni che permettono di inviare messaggi che, invece di rimanere archiviati online per sempre, si autodistruggono dopo essere stati ricevuti e visualizzati. La tendenza risponde al bisogno di privacy e intimità che i social media più diffusi al mondo (Facebook e Whatsapp in primis) non soddisfano. Queste applicazioni sono definite temporary o ephemeral social media e la loro diffusione è arrivata al punto che alcuni entusiasti vi hanno visto il futuro dei social network, arrivando a parlare di Ephemeralnet, rete effimera. Al momento il temporary social network più diffuso al mondo è Snapchat, Continua a leggere

Giovani italiani: mammoni o talenti in fuga?

Truenumbers, La leggenda dei cervelli che fuggono

Talenti in fuga verso paesi stranieri, secondo quanto emerge dal lavoro che il giornalista Sergio Nava svolge da anni per il gruppo del Sole 24 Ore (quotidiano e radio). Vedi per esempio questo articolo di ieri sul suo blog “Fuga dei Talenti”: “Gli emigrati raddoppiati…”. Mammoni che tendono a rimanere in Italia, secondo quanto invece emerge Continua a leggere

Rockin’1000, ovvero: come fare comunicazione virale con grande successo

Rockin'1000

La tesi di laurea in Scienze della comunicazione che Irene Barbi ha preparato nei mesi scorsi riguarda l’ormai celeberrimo caso di comunicazione virale Rockin’1000, che si è concluso con il lieto fine del richiestissimo e attesissimo concerto dei Foo Fighters a Cesena il 3 novembre scorso, esattamente il giorno dopo che Irene ha discusso la tesi. Questo il senso del suo lavoro: Continua a leggere

Un premio alla migliore idea per una campagna di guerrilla marketing

Guerrilla Marketing

Un gruppo di giovani imprenditori vuole avviare una campagna di guerrilla marketing per promuovere il lancio di una start-up a Bologna. Hanno bisogno del progetto dettagliato della campagna, vincolato al budget che hanno a disposizione, e pensato per il territorio bolognese. Perciò mi hanno proposto di aprire un bando destinato a studenti/studentesse in Scienze della comunicazione e affini (o neolaureati entro un anno). Oltre a un corrispettivo economico per l’idea, Continua a leggere

Impariamo a comunicare progetti e programmi europei. Un evento gratuito per studenti

SUM Lab Cesena 2015

Mi segnalano un evento organizzato a Cesena dal Dipartimento delle Politiche Europee della Presidenza del Consiglio dei Ministri sulla comunicazione di progetti e programmi europei. Consiste in due giorni di laboratori e una giornata conclusiva di confronto con le istituzioni (23-25 settembre 2015). L’evento è gratuito, è in lingua inglese (non è prevista traduzione), accoglie un numero limitato di partecipanti, di cui una quota è destinata a studenti/studentesse. In un’Italia che dimostra una diffusa (e recidiva) incapacità di chiedere e ottenere finanziamenti europei, specializzarsi in questo settore è una opportunità interessante per molti giovani, e l’evento di Cesena può essere un buon modo per cominciare. Per registrarsi Continua a leggere

Semiotica e SEO (Search Engine Optimization): è utile la semiotica all’ottimizzazione dei siti per i motori di ricerca?

Google SEO

È questa la domanda a cui Alessandro Piccari – laureatosi con me in Semiotica nel marzo scorso – ha cercato di rispondere nella sua tesi di laurea magistrale. I motori di ricerca sono gli operatori a cui affidiamo ogni giorno (ora, minuto) l’incombenza di spulciare, uno per uno e pagina per pagina, i siti web che parlano dell’argomento che stiamo cercando. Questi operatori ci restituiscono una SERP (Search Engine Results Page) che contiene una lista ordinata di link a pagine di siti web. L’ordine in cui appaiono questi link, appunto, è il tema cruciale per chi in rete vuole essere trovato presto e bene:  persone, aziende, istituzioni, chiunque abbia un sito web sa che Continua a leggere

«Ho 24 anni, sono laureata in Comunicazione, parlo due lingue, gestisco un team di laureati in Ingegneria, Economia, Finanza»

Ragazza manga felice

Ricevo da Gaia (nome di fantasia) questa mail, che volentieri pubblico (dietro sua autorizzazione), perché può servire da incoraggiamento a tutte le studentesse e gli studenti dei corsi di laurea nel settore della Comunicazione, che mettono impegno personale, passione e serietà nello studio. D’accordo con Gaia, non dico il suo vero nome né quelli delle aziende che lei menziona, per evitare che la sua mail sia presa come “vanto” e “ostentazione”. Continua a leggere