Archivi categoria: incontri

Bologna, 11 aprile 2016: “La rosa dei nomi”, il making of del film “Il nome della rosa”

Scuola di Lettere e Beni Culturali

Titolo La rosa dei nomi

Continua a leggere

Le relazioni interrotte nella società delle immagini e dei consumi

Le relazioni interrotte

È questo il titolo della conferenza che il 20 febbraio scorso ho tenuto presso l’auditorium Enzo Biagi della Biblioteca Salaborsa di Bologna, nell’ambito della rassegna “Il lettino e la piazza. L’amore ai tempi di Internet” organizzata dal Centro Psicoanalitico di Bologna, assieme al docente e psicoanalista Nicolino Rossi (moderatore Walter Bruno). Qui il video dell’evento, che in tutto dura poco più di un’ora (la mia parte circa mezz’ora): Continua a leggere

Com’era Umberto Eco a lezione, nelle aule universitarie, con gli studenti?

L'Espresso 26 febbraio

Sul numero dell’Espresso oggi in edicola, la copertina e molte pagine sono dedicate a Umberto Eco. Questo è il mio contributo:

Com’era Eco a lezione, nelle aule universitarie, con gli studenti? È stato il mio docente di riferimento in tutto – laurea, dottorato, post-dottorato – ed è per me difficile, oggi, condensare un’esperienza che è stata lunga, ricca, abbondante, addirittura strabordante (proprio com’era lui, in aula e fuori). Ci provo con tre parole: Continua a leggere

Umberto Eco: un professore non muore mai

eco

Sbaglia chi pensa che Umberto Eco se ne sia andato. Il professore è vivo, è ancora con noi, è sempre con noi. C’è nelle migliaia, no, decine di migliaia di testi che ha prodotto e sono sparsi in tutte le lingue e in tutto il mondo: libri, articoli, video, audio, testimonianze, interviste, documenti, e chi più ne ha più ne metta. C’è nei milioni di lettori e lettrici dei suoi scritti: dai saggi più raffinati ai romanzi best seller, dagli interventi sui media agli scherzi, passatempi, giochini e giochetti con cui si divertiva a prenderci per il naso. C’è nelle biblioteche, nelle librerie, sui media. C’è su internet, diffuso e virale: metti “umberto eco” su Google e vedi. C’è in quel pezzetto Continua a leggere

“Il caso Spotlight” al cinema gratis per studenti

IL_caso_spotlight

Lunedì 15 febbraio alle ore 21.15, al Cinema Odeon in via Mascarella 3 a Bologna, Bim Distribuzione, in collaborazione con Sala Bio, presenta l’anteprima de Il caso Spotlight, il nuovo film di Tom McCarthy con Mark Ruffalo, Micheal Keaton e Rachel McAdams, candidato a 6 premi Oscar. Per l’occasione, 150 ingressi gratuiti saranno riservati agli studenti del corso di laurea triennale in Scienze della comunicazione e del corso di laurea magistrale in Semiotica di Bologna. Per prenotare la propria presenza (max un biglietto a testa) Continua a leggere

Quali sono gli ingredienti per uno storytelling di successo? Alcune risposte veloci

Teletopi_2015

A margine dell’incontro sul videostorytelling che si è tenuto l’11 dicembre scorso presso il mio Dipartimento, Ivan Cotroneo (scrittore e sceneggiatore), Celia Guimaraes (giornalista RaiNews24), Carmen Lasorella (giornalista Rai), Marco Massarotto (Doing, ex Hagakure), Alberto Nerazzini (giornalista d’inchiesta, Report) e io stessa abbiamo risposto in un minuto, massimo due, alla domanda «Quali sono gli ingredienti per uno storytelling di successo?». Ecco il risultato: Continua a leggere

Premio Teletopi 2015, l’oscar del videostorytelling

Teletopi_2015

Per sette anni il Premio Teletopi è stato l’oscar dedicato alle migliori web tv italiane. Con l’edizione 2015, cambia rotta e punta l’attenzione sul videostorytelling in rete, che è la capacità di raccontare storie attraverso video coinvolgenti. Ad avviare la ricerca delle esperienze in rete sono stati gli studenti e le studentesse del laboratorio di Social web tv del corso di laurea in Scienze della comunicazione di Bologna. Venerdì 11 dicembre ci sarà la premiazione, nell’ambito di una intera giornata di formazione sul videostorytelling presso il Dipartimento di Filosofia e Comunicazione dell’Università di Bologna. Questo è il programma dell’evento: Continua a leggere