Archivi categoria: media

“Non solo Agamben”. Oltre cento filosofe, filosofi e intellettuali spiegano perché sostengono il Green Pass

Oggi sulla questione del Green Pass è uscita una mia intervista sul Fatto Quotidiano. La puoi leggere qui: “Il Green Pass un’imposizione? Come dire che la patente limita la mia libertà di movimento”.

Qui trovi il testo firmato da circa 120 colleghe e colleghi di vari settori filosofici: “Non solo Agamben”.

Caso Saman: le strumentalizzazioni spostano l’attenzione da ciò che importa davvero

Saman Abbas

Ieri è uscito sul Fatto Quotidiano un mio articolo sul caso di Saman e sulle sue strumentalizzazioni politico-mediatiche, a destra come a sinistra. Mai nessuno che parli seriamente del ruolo dei servizi sociali in questa vicenda. Il welfare sociale in Italia sta malissimo, talmente male che non riesce a impedire casi come quello dell’uccisione di Saman Abbas. Puoi leggerlo seguendo questo link.

Lo storytelling sulla guerra al terrorismo dall’11 settembre 2001 a oggi

Oggi è uscito questo mio articolo sul Fatto Quotidiano:

C’è qualcosa che torna, negli ultimi vent’anni, in ciò che i media e la politica occidentale ci raccontano sul terrorismo internazionale, ed è la rappresentazione semplice, basilare, e come tale efficace, di una lotta eroica contro un nemico oscuro, forte e difficile da sconfiggere. Già il primissimo discorso che George W. Bush fece in televisione la sera dell’11 settembre 2001… Continua a leggere QUI

Due interviste sulle primarie del centrosinistra a Bologna

Nei giorni scorsi ho commentato un paio di volte sulla stampa quotidiana locale la comunicazione dei due attuali candidati alle primarie del centrosinistra per le prossime elezioni amministrative a Bologna.

La prima intervista è di Paolo Rosato ed è apparsa su Il Resto del Carlino, edizione di Bologna, il 14 aprile 2021. La seconda è di Alessandra Testa ed è uscita su Il Corriere della sera, edizione di Bologna, il 22 aprile 2021. Ringrazio entrambi per la professionalità e la cura nel riportare la mia posizione. Qui di seguito le due interviste in ordine cronologico.

Continua a leggere

La medicina lavora con le probabilità e comunicarlo è complesso

Oggi sul Corriere della sera, edizione di Bologna, è uscita questa intervista di Francesca Blesio, che ringrazio:

C’è pessima comunicazione, in giro. Ma la comunicazione e lo storytelling non sono solo slogan vuoti e manipolazione ingannevole

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è moriremo_di-storytelling.png

Ho visto solo oggi, grazie alla segnalazione di Fabio, questa TEDx conference che Stefano Andreoli, sempre corrosivo e divertente, ha tenuto nel giugno 2019. Il discorso è brillante, vale ben più dei 18 minuti che dura, e mette il dito su diverse piaghe della comunicazione pubblicitaria, politica e aziendale di oggi, spesso inutilmente enfatica, superficiale fino a essere vuota, o manipolatoria nel senso peggiore del termine, che implica menzogne o addirittura truffa. Userò questo video anche in aula, per far ridere gli allievi e le allieve dei problemi della comunicazione contemporanea. Ma li inviterò anche a prendere le distanze da ciò che Stefano dice. Per questi tre motivi, pochi ma fondamentali: Continua a leggere

#Remember – Comunicare il Covid-19, fra paura, speranza e coraggio

Da mesi dico e ripeto che riprenderò il blog e poi non lo faccio. Nel frattempo, ho cominciato a usare Instagram con una certa sistematicità, facendo anche due dirette IGTV alla settimana. (Vedi il mio account @turriaca.) Ma il blog ancora no, non riesco a riprenderelo. Poiché uso questo spazio anche come archivio per raccogliere cose che faccio altrove, e poiché non lo aggiorno da tempo, comincio a pubblicare alcuni interventi dell’anno scorso, che ho destinato ad altri media. Questo è un video di circa 20 minuti, realizzato per Continua a leggere