Archivi tag: Annamaria Testa

Un regalo per un Natale più creativo

Se quando scrivi ti vengono sempre le solite parole, spente e inadeguate.
Se il lavoro ti ha ingrippato il cervello, per cui pensi e ripensi sempre le stesse cose.
Se la routine ti ha ammazzato la fantasia.
Se persino quando dormi ti annoi, perché fai sempre gli stessi sogni.
Se conosci qualcuno in questa spiacevole condizione…
Be’, questo è il regalo che fa al caso tuo: Continua a leggere

Consigli a un/a giovane per trovare lavoro

Arnald Lobby del lavoro

Alcuni suggerimenti utili per un/a giovane che cerca lavoro con una laurea nel settore umanistico (ma non solo), vengono da un articolo su Nuovo e utile di qualche tempo fa, che riprendo perché è sempre valido e oggi più di ieri, tutti i giorni in tutti i contesti (via mail, a ricevimento studenti, sulle scale in università, per strada), mi capita di dover rispondere a domande su questo tema. Suggerisce Annamaria Testa:

Continua a leggere

Yamamay, le polemiche e l’ennesimo occhio pesto

Yamamay, Ferma il bastardo

La campagna “Ferma il bastardo” di Yamamay ha fatto discutere e diviso un po’ tutti, anche le persone che da anni si occupano di violenza contro le donne e parità di genere. Ottimo, dal punto di vista di Yamamay, perché «nel bene o nel male, purché se ne parli» è una regoletta elementare che ormai tutti i comunicatori conoscono, anche quelli meno capaci. Soprattutto loro, verrebbe da dire. Tecnicamente, infatti, la campagna non è un granché, Continua a leggere

Su donne, pubblicità, cultura, economia: Annamaria Testa parla all’UPA

Annamaria Testa all'UPA 2013

UPA è l’organismo associativo che riunisce le più importanti e prestigiose aziende industriali, commerciali e di servizi che investono in pubblicità e in comunicazione in Italia. Mercoledì 3 luglio si è tenuta a Milano l’Assemblea annuale dell’UPA, con Lorenzo Sassoli de Bianchi, Antonio Catricalà, Annamaria Testa, Stefano Lucchini, che hanno parlato a oltre 720 rappresentanti dell’economia italiana. Trovi i loro interventi su questa pagina. La relazione di Annamaria Testa (qui il testo), è molto pertinente rispetto a temi che qui spesso trattiamo. Ecco il video. Continua a leggere

La bellezza, la proprietà transitiva e la funesta arena

Thom Yorke

«Brutta storia la bellezza. A chi nasce con gli occhioni celesti e il faccino regolare come quelli di Ilaria, in un mondo che li considera ingredienti di bellezza, tocca un destino che tutti invidiano, ma che in realtà non è fantastico come sembra: tendenzialmente una si trova sempre al centro dell’attenzione, tutti fanno l’impossibile per esaudire i suoi desideri, e questo la mette in una posizione di innegabile vantaggio. Ma prima o poi gli stessi che ti hanno messa sul podio ti presentano il conto: se va bene chiedono solo un po’ di attenzione, ma è più facile che pretendano qualche forma di alleanza, magari di amicizia o addirittura amore. Già, perché i non belli – o i meno belli – fanno di tutto per entrare in relazione con i belli solo perché, Continua a leggere

Stasera mi butto. A Milano. Con Testa e Zanardo

Ogni volta che c’è la presentazione di un mio libro (o di qualcosa che mi riguarda), è il solito problema. Se non lo scrivo sul blog, molti si lamentano: l’ho saputo troppo tardi, perché non l’hai detto, non si fa così, eccetera. Se lo scrivo, temo sempre di cadere in una forma di narcisismo e autoreferenzialità. Allora facciamo così: Continua a leggere

Ancora su pubblicità, sessismo e paradossi: il caso dei salumi calabresi

Salumi calabresi

Lunedì Annamaria Testa ha pubblicato un approfondimento sul sessismo nelle rappresentazioni mediatiche, utilissimo per fare il punto della situazione e chiarirsi le idee su alcune sfumature e distinzioni a partire da esempi concreti. Riprendo qui “Il caso dei salumi calabresi, le buone intenzioni, i pessimi risultati”, perché sono ancora molti, in rete, a fare questo tipo di errori: Continua a leggere