Archivi tag: Francesca De Ruggieri

La campagna per le amministrative di Bari

Da tempo volevo segnalare la campagna del sindaco di Bari Michele Emiliano, che in Italia si distingue per la capacità di coinvolgere i giovani e per l’uso adeguato e intelligente di Internet (finalmente!).

Non posso quindi che accogliere volentieri le riflessioni e la proposta di Giorgio, che mi scrive:

«Da frequente lettore del suo blog e da studente di semiotica a Bologna, vorrei segnalarle il sito del sindaco di Bari, e candidato sindaco, Michele Emiliano:

http://www.micheleemiliano.it/

Non so se lo ha già visto (credo di sì). Già a un primo sguardo si nota un gigantesco lavoro creativo da parte dell’Emilab. Ricordo a proposito un’analisi, presentata a un convegno a Imperia, di Francesca De Ruggieri [N.d.R.: Università di Bari, sede di Taranto] – articolo pubblicato su E/C [N.d.R.: puoi scaricare QUI il pdf] – in cui si prendevano in considerazione i tratti innovativi della campagna elettorale di Michele Emiliano nel 2004. Credo che possa essere una cosa interessante per una proposta di tesina triennale (o anche tesi specialistica) – visto che Bologna, e credo anche il Dipartimento di Comunicazione, pullula di studenti che provengono dal Sud, nonché dalla Puglia (come me) – o anche solo come segnalazione sul blog.

La sfida elettorale a Bari è tra l’attuale sindaco (Michele Emiliano) e colui che è stato sindaco nei due mandati precedenti (Simeone Di Cagno Abbrescia). Questo dato è stato ampiamente sfruttato negli spot elettorali per Emiliano, soprattutto in quello intitolato “Trailer: Il sindaco parte seconda”, dove Di Cagno Abbrescia è “il nemico che è tornato”. È inoltre possibile un confronto con il sito di Di Cagno Abbrescia:

http://www.simeonesindaco.it/

per valutare le differenze (faccio notare ad esempio lo stile di scrittura nei testi di quest’ultimo sito, che si contrappone all’uso del linguaggio popolare, con marcati tratti dialettali, nel sito di Emiliano: sembra l’opposizione “freddo vs caldo”).

Non mi dilungo oltre. Spero che la cosa possa in qualche modo interessare.
(PS: a scanso di equivoci, non sono un membro di Emilab!).»