Archivi tag: Gabriele Muccino

Se hai un sogno, devi proteggerlo. Auguri!

Non ho amato particolarmente il film di Gabriele Muccino «La ricerca della felicità» (2006): una melassa strappalacrime e furba, in cui la retorica di Muccino si mischiava a quella dell’American dream.

Ma c’è una scena fra Will Smith e figlio (entrambi bellissimi, va detto), che ti propongo di rivedere.

A un certo punto il padre incoraggia il bambino con queste parole: «Non permettere mai a nessuno di dirti che non sai fare qualcosa, neanche a me… Se hai un sogno, tu lo devi proteggere. Quando le persone non sanno fare qualcosa, lo dicono a te che non la sai fare.»

Ti auguro di trovare sempre, nella vita, qualcuno che ti dica così.

Buon Natale!

🙂

Una ricerca tabù 2

Qualche settimana fa si diceva quanto sia difficile, in Italia, parlare di chat, siti di incontri personali, Meetic e annessi vari, senza che qualcuno sbuffi a ridere perché pensa che la cosa sia strettamente riservata a maniaci sessuali, o a gente messa talmente male da non poter che rimorchiare su Internet. Al contrario, dicevo, si dovrebbe istituire in Italia un osservatorio sul dating on line, tipo quello del MIT di Boston. Ma intanto basterebbe qualche tesi di laurea, aggungevo pure.

Basta mettere a confronto lo spot di Meetic in Italia, in onda sui canali generalisti dal 2006 e diretto da Gabriele Muccino, con quello diffuso in Francia. La localizzazione la dice lunga sulle differenze fra i due paesi, accidenti.

Quello italiano conferma il pregiudizio (risolini, facce imbarazzate) e propone la menzogna come stratagemma per evitarlo (ma guarda un po’) e l’accettazione dei genitori (oooh) come redenzione finale.

In quello francese, un rapidissimo montaggio di immagini ci restituisce una visione dell’amore eterosessuale che è pur sempre idealizzata e romanticamente mirata al matrimonio (su questo non ci sono dubbi), ma cerca almeno un minimo di contatto con la realtà: preservativi, ecografie, tatuaggi, sesso in camporella, litigi. Per molto meno in Italia scatterebbe la censura.

Grazie a Marcella per la segnalazione dello spot francese.

Meetic Italia

Meetic Francia