Archivi tag: Il silenzio degli innocenti

Sulla pelle degli uomini (intesi come maschi)

Abbiamo discusso più volte, su questo blog, dell’estetica pubblicitaria che sempre più spesso, di recente, sta facendo al corpo degli uomini ciò che da decenni fa a quello delle donne: plastificazione, fotoritocco, omologazione. E ho già detto più volte che la tendenza può solo accentuarsi, se non interviene una spinta contraria da parte dei consumatori e delle consumatrici.

Giorni fa Luca mi segnala una campagna dell’azienda di abbigliamento Nuvolari, che va pure oltre: pelle maschile che fa tutt’uno con l’abito. L’effetto è inquietante e ricorda la patologia del serial killer de Il silenzio degli innocenti, che cuciva abiti con la pelle delle sue vittime.

È interessante accostare l’immagine alle labbra cucite della campagna «Stai zitta, cretina», per chiedersi una volta in più: che bisogno c’è di rappresentare i corpi umani in queste condizioni, per fare campagne commerciali o sociali?

Mal comune, in questo caso, non è affatto mezzo gaudio.

Nuvolari

Possiamo aggiungere questa campagna alla riflessione sul corpo maschile che abbiamo cominciato oltre due anni fa. Vedi anche, a ritroso:

Bello e impossibile (4): l’esplosione Bang e l’apoteosi Pirelli, 2 dicembre 2010

Il corpo degli uomini, 23 novembre 2010

L’uomo che fa ridere 2, 20 settembre 2010

Gran Prix all’ironia sul macho, 29 giugno 2010

Bello e impossibile (3), 12 aprile 2010

Bello e impossibile (2), 19 novembre 2009

L’uomo senza paura (o quasi), 11 novembre 2009

L’uomo che fa ridere, 28 ottobre 2009

L’uomo normale, 26 agosto 2009

L’uomo instancabile, 27 luglio 2009

Bello e impossibile, 12 giugno 2009

L’uomo in ammollo, 8 giugno 2009