Archivi tag: Marc Jacobs

Bello e impossibile (4): l’esplosione Bang e l’apoteosi Pirelli

Abbiamo discusso più volte, su questo blog, dell’estetica pubblicitaria che sta plastificando e omologando anche il corpo maschile, oltre a quello femminile (vedi Bello e impossibile, Bello e impossibile (2), Bello e impossibile (3) e Il corpo degli uomini).

Abbiamo notato, inoltre, come i corpi maschili muscolosi, lucidi e perfetti di questa estetica non siano tanto destinati ai desideri delle donne, quanto a quelli dei gay. In certi casi l’obiettivo è duplice (donne + omosessuali), ma in altri le componenti omosessuali (gesti, posture, ruoli, prossemica dei corpi) sono talmente marcate, che le donne non c’entrano affatto.

Tutti belli e impossibili: impossibili per le donne (non sono per loro), ma impossibili anche per i maschi, etero o omo che siano, perché quei corpi in realtà non esistono.

In questi giorni ho trovato l’ennesimo bello e impossibile (ringrazio Giacomo per la segnalazione) nella campagna di Marc Jacobs (lo stilista di Louis Vuitton) per il profumo Bang: un’esplosione d’uomo (passivo, languido, ammiccante) che s’irradia dai genitali (strategicamente coperti da una boccetta di profumo gigante) e prosegue in un festino di carta stagnola (clic per ingrandire).

Bang di Marc Jacobs

Come non bastasse, leggo ieri la notizia che il calendario Pirelli 2011 – quest’anno firmato Karl Lagerfeld – ha accolto (sorpresa! dicono i media, ovvio! dico io) un uomo: il giovane modello francese Baptiste Giabiconi. Così ritratto (clic per ingrandire):

Baptiste Giabiconi nel calendario Pirelli 2011

È fatta, cari maschi. Benvenuti nel mondo delle bambole.