Archivi tag: Pangea Day

A Thousand Words

Negli ultimi giorni mi sono lasciata prendere dall’urgenza dell’attualità. Oggi ti propongo una pausa di ottimismo sentimentale.

Fra i cortometraggi presentati al Pangea Day, c’è quello di Ted Chung, regista e sceneggiatore di Los Angeles. S’intitola «A Thousand Words» ed è – come l’hanno definita – «una storia d’amore e creatività, raccontata senza parole».

C’entra la comunicazione? Moltissimo.

Elevator music

L’espressione “elevator music” (o “lift music”) si riferisce a quegli arrangiamenti strumentali di celebri brani melodici che si sentono in sottofondo nei centri commerciali, negli aeroporti, nelle toilette pubbliche e negli ascensori, appunto. Il termine è usato spesso in senso dispregiativo, per indicare una musica orecchiabile e facile.

Con questo titolo Serdar Ferit, giovane regista e scrittore britannico, ha realizzato un video molto suggestivo – presentato durante il Pangea Day – che induce a riflettere sulle barriere fra generazioni, etnie, sottoculture, media vecchi e nuovi.

La palla

Oggi sul sito del Pangea Day (svoltosi il 10 maggio) ho trovato questa meraviglia. È un video diretto da Orlando Mesquita, regista del Mozambico che dal 1984 ha diretto e prodotto una ventina di cortometraggi, programmi educational e documentari sui gravissimi problemi sociali ed economici del suo paese, devastato da 17 anni di guerra civile (terminata nel 1992), da terribili catastrofi naturali (le inondazioni del 2000 e 2001), e dalla diffusione dell’AIDS: secondo le stime ufficiali, oggi in Mozambico il 16,2% della popolazione tra i 15 e i 49 anni è sieropositiva.

La magia di questo corto sta nella luce e nel sorriso con cui riesce a parlarci di prevenzione dell’AIDS.

Non solo in Mozambico.