Archivi tag: pd

Antirenzismo e antiberlusconismo: somiglianze e differenze

Qualche giorno fa Luca Sofri ha twittato:

Prendo spunto da questo tweet per riflettere su somiglianze (una sola, ma cruciale) e differenze non tanto fra Renzi e Berlusconi – il paragone funziona solo se sei Crozza e vuoi far ridere, punto – quanto fra antirenzismo e antiberlusconismo. Va detto però che è ancora presto per fare un confronto serio, per cui prendilo come l’inizio di un gioco. Continua a leggere

Il confronto fra i candidati Pd su Sky Tg24: un’immagine sbagliata

Per rappresentare il confronto fra i tre candidati alle primarie del Pd che si terrà stasera su Sky Tg24 alle 21, la redazione ha usato questa fotocomposizione (clic per ingrandire):

I tre candidati Pd

L’evidente fotomontaggio sembra ritrarre

Continua a leggere

Gli slogan del Pd per le primarie: meglio stare senza

Sugli slogan “esoterici” che i candidati del Pd si sono fatti cucinare per le primarie, è imperdibile il commento di Annamaria Testa su Nuovo e utile: divertente e amaro nello stesso tempo. Va anche detto, però, che le campagne si commentano da sole, attirando battutacce e parodie a gogò: «L’Italia cambia verso» per Renzi? Certo, prima ragliava e ora muuh… muggisce. «Bello e democratico» Cuperlo? Seee, come la canzone della Nannini. Bello e impossibile lui o il partito? Continua a leggere

Renzi: uno stile di comunicazione rischioso

Renzi a Bologna

Ieri Radio Città Fujiko mi ha fatto una breve intervista sullo stile di comunicazione di Renzi, anche alla luce delle sue recenti uscite a Genova e Bologna. Eccola:

Lo stile comunicativo di Matteo Renzi è rischioso in relazione al suo target e rischia di essere un boomerang. Lo sostiene Continua a leggere

Renzi: addio alla rottamazione?

Di recente molti esponenti del Pd che un tempo erano lontani da Matteo Renzi, o almeno tiepidi nei suoi confronti, si stanno schierando a suo favore. Altri sono in rapido avvicinamento. Questa è la mappa disegnata oggi da Repubblica (clic per ingrandire): Continua a leggere

Renzi: (auto)candidatura reale o ennesima vittima sacrificale?

Renzi

Mi scrive Jacopo, lettore di questo blog:

Gentile Giovanna, cosa pensa dell’autocandidatura di Renzi a Presidente del Consiglio, ieri da Lilli Gruber? Ma perdere le primarie, avendo il 62% del tuo partito contro, solo 4 mesi fa, contribuire ad affossare Bersani e a far fare a tutto il Pd la figura barbina Continua a leggere

Prima Renzi, poi Bersani: l’abbraccio col Pdl che Grillo voleva

Bersani e Alfano, l'abbraccio

È fatta, ha vinto Grillo, e ha stravinto oggi ancor più che nel giorno delle elezioni. La resistenza con cui i deputati e senatori del M5S hanno respinto con tutte le loro forze, per giorni e giorni, i tentativi di accordo che il Pd faceva nei loro confronti ha finalmente raggiunto l’obiettivo che Grillo si prefiggeva: portare il Pd nelle braccia del Pdl. Indurlo al cosiddetto “inciucio”, per dimostrare che loro, i partiti, la “casta” sono tutti uguali, a destra come a sinistra. E loro l’hanno mostrato, accidenti se l’hanno mostrato, addirittura ostentato, Continua a leggere