Archivi tag: Renzi

La piramide invertita del governo Renzi

Giorni complessi mi tengono, in questo periodo, più lontana dal blog, dalla rete e dai media. Non abbastanza per non aver notato, ieri, il sondaggio Demos pubblicato da Repubblica, secondo il quale, da un lato, il consenso nei confronti del governo Renzi sta calando (nel giugno 2014 il 69% degli intervistati gli dava un voto uguale o superiore a 6, oggi solo il 54%), dall’altro, Continua a leggere

Renzi, dal biberon al gelato. Le sue provocazioni funzionano?

Aggiungo qualche nota alle discussioni dei giorni scorsi sulla copertina dell’Economistche raffigurava Renzi come un bimbo col gelato in mano sulla barca dell’euro che affonda – e sulla risposta beffarda di Renzi, che ha offerto un gelato ai giornalisti nel cortile di Palazzo Chigi. La comunicazione di Renzi è sempre stata provocatoria, veloce, tutta mirata a “fare spettacolo” e catturare immediatamente l’attenzione dei media, per poi altrettanto immediatamente volgerli altrove. Ricordo quando, Continua a leggere

Vittoria di Renzi: cinque parole chiave per capirla

Renzi vince

Alcune considerazioni, a caldo, dopo il voto. Per comodità parto da cinque parole chiave: moderati, sondaggi, comunicazione, turpiloquio, emozioni. Continua a leggere

Il derby “speranza vs. rabbia”. Una contrapposizione rischiosa

smiley-hope Smiley anger

In questi giorni la competizione fra il Partito Democratico e il Movimento 5 Stelle è stata spesso rappresentata come un contrasto fra speranza (Pd) e rabbia (M5S), che Renzi ha persino tradotto in linguaggio calcistico come “derby”. Trovo assai rischioso rappresentare la competizione elettorale del 25 maggio in questi termini, per alcune ragioni che cerco di spiegare in breve. Continua a leggere

Perché Renzi fa tante promesse con tanta sicurezza

In questi giorni si moltiplicano i tentativi di cogliere Renzi in fallo, con relative polemiche: «Il 25 febbraio ha detto che entro 15 giorni avrebbe fatto un decreto per sbloccare i debiti della pubblica amministrazione, poi l’ha rinviato a settembre», «Entro fine marzo doveva spiegare dove avrebbe trovato i soldi per tagliare il cuneo fiscale e mettere i famosi 80 euro in più in busta paga. Siamo al 26 e ancora niente». Ovviamente c’è chi risponde: Continua a leggere

La bellezza in politica: da Veltroni a Renzi-Farinetti, passando per Vendola, Berlusconi e Sandro Bondi

Oscar Farinetti

«L’Italia è una Repubblica democratica fondata sulla Bellezza». È così che Oscar Farinetti cambierebbe il primo articolo della Costituzione. L’ha detto due giorni fa, durante la conferenza stampa per l’apertura a Milano di Eataly Smeraldo. Ha detto molte altre cose, a dire il vero, virando le sue dichiarazioni, come sempre fa, a sostegno di Renzi. Tipo: ««Il contratto unico? Un’idea geniale di Matteo», e ancora: «Bene che crei aspettative purché non diventi romano. E dategli una mano anche voi, non rompetegli le palle». Cosa c’entra la bellezza con la politica? e con la costituzione? C’entra, c’entra da anni. Continua a leggere

Le contraddizioni di Renzi: un genere audiovisivo che Grillo importa dagli USA

Ecco perché Renzi non è credibile

In questi giorni Grillo ha diffuso un video che mette in evidenza le incoerenze e le contraddizioni di Matteo Renzi, ovvero i motivi per cui, secondo Grillo e i suoi, Renzi non sarebbe credibile. La tecnica è semplice: il montaggio mette in rapida sequenza una frase in cui il leader dice una cosa e un’altra in cui dice il contrario; una promessa e la sua smentita nei fatti; un annuncio e la sua mancata realizzazione. Ecco il video: Continua a leggere