Archivi tag: Scienze della Comunicazione

Il discorso di fine anno di Mattarella: come è cambiata la comunicazione del Presidente della Repubblica negli ultimi anni

Discorso di fine anno Mattarella

Nei giorni scorsi si sono esercitati in molti a discutere e commentare il discorso che il Presidente della Repubblica ha tenuto il 31 dicembre. Questa cosa accade puntualmente ogni anno, come accade quasi ogni anno (questa è un’eccezione) che il discorso del Presidente trovi consenso unanime o, come si dice, “bipartisan”: tutti, a parte poche eccezioni (quest’anno il solo Beppe Grillo) di solito “apprezzano”, “concordano”, “esprimono soddisfazione”, citano compiaciuti e così via (vedi ad esempio Napolitano, i giovani e il coro). Per approfondire la riflessione, propongo di riascoltare il discorso di Sergio Mattarella dopo aver letto Continua a leggere

Premio Teletopi 2015, l’oscar del videostorytelling

Teletopi_2015

Per sette anni il Premio Teletopi è stato l’oscar dedicato alle migliori web tv italiane. Con l’edizione 2015, cambia rotta e punta l’attenzione sul videostorytelling in rete, che è la capacità di raccontare storie attraverso video coinvolgenti. Ad avviare la ricerca delle esperienze in rete sono stati gli studenti e le studentesse del laboratorio di Social web tv del corso di laurea in Scienze della comunicazione di Bologna. Venerdì 11 dicembre ci sarà la premiazione, nell’ambito di una intera giornata di formazione sul videostorytelling presso il Dipartimento di Filosofia e Comunicazione dell’Università di Bologna. Questo è il programma dell’evento: Continua a leggere

Bambini e pubblicità. Un’analisi comparata degli annunci stampa nei periodici più letti dai bambini italiani

Focus Junior

Quasi un anno fa, nel post Giocattoli per maschi, giocattoli per femmine, pubblicai uno spunto per una tesi di laurea triennale: «analizzare il modo in cui sono presentati visivamente, ma anche descritti e raccontati con le parole (packaging, posizione sugli scaffali, etichette, segnali nel negozio, ecc.) i giocattoli di massa destinati alle bambine e quelli destinati ai bambini, a partire dagli scaffali di un grande negozio di giocattoli e/o ipermercato. Per impostare il lavoro e la metodologia, vieni a trovarmi a Ricevimento». Qui di seguito pubblico il primo risultato di quello spunto, che è diventato la tesi di laurea triennale in Scienze della comunicazione di Continua a leggere

I fashion blog: cosa sono, da dove vengono, dove vanno?

The Blonde Salad

Continuo a pubblicare alcune delle migliori tesi di laurea triennali in Scienze della comunicazione discusse la settimana scorsa: è stata una sessione prolifica e sono orgogliosa di molti dei lavori che ne sono usciti. È la volta della tesi di Michele Persici, che ha indagato con metodologia semiotica il mondo dei fashion blog:

Definiamo f​ashion blog u​n blog tematico che tratta argomenti inerenti al mondo della moda. La loro comparsa sul cyberspazio risale agli inizi degli anni 2000, un periodo di grande fermento per la diffusione dei blog in generale. In questo prolifico scenario spiccano alcuni siti come Continua a leggere

Dall’Università di Bologna a Timbuktu, passando per la Silicon Valley

Reunion_Alma_Mater

Elena Favilli si laureò a Bologna ormai diversi anni fa. Ero giovane anch’io, muovevo i primi passi come ricercatrice universitaria e fui solo correlatrice della sua tesi di laurea (relatore era il collega Costantino Marmo). Da allora, siamo sempre rimaste in contatto su internet e sui social media: ho sempre seguito con interesse, stima e affetto i progressi della sua brillante carriera professionale, sentendomi nei suoi confronti più una sorella maggiore che una prof. È perciò con vero orgoglio di sorella che oggi pubblico il testo del discorso che Elena ha tenuto nel giugno scorso, in occasione del Continua a leggere

Nivea vs. Neve Cosmetics. La battaglia per il nome

NIvea

Su questo argomento riprendo ciò che ha scritto su “I pirati net” Fabiana Palano, una ex studentessa di Scienze della comunicazione a Bologna, per due motivi: perché ne condivido i contenuti e perché dietro alle sue parole, pur semplici e divulgative, si vedono bene gli strumenti di analisi che ha acquisito durante il suo percorso di studi: Continua a leggere

Come laurearsi in Comunicazione in due anni, prendere un double degree all’estero e trovare subito lavoro

Ragazza manga felice

Fra i commenti che la storia di “Gaia” ha suscitato nei giorni scorsi (vedi QUI e QUI), molti hanno chiesto di avere più dettagli su come ha fatto, come è riuscita, in concreto, a raggiungere così velocemente ed efficacemente gli obiettivi che si era prefissa: laurearsi in Scienze della comunicazione in due anni invece di tre, prendere un double degree all’estero con borse di studio, trovare subito il lavoro del cuore. Ecco cosa ci racconta Gaia: Continua a leggere