Archivi tag: Semiotica dei nuovi media

Premio Archivio Videoludico per le migliori tesi di laurea sui videogiochi

AV_banner

L’Archivio Videoludico della Cineteca di Bologna – in collaborazione con la cattedra di Semiotica dei Nuovi Media e con il patrocinio del Dipartimento di Filosofia e Comunicazione dell’Università di Bologna e di AESVI (Associazione Editori Sviluppatori Videogiochi Italiani) – presenta l’edizione 2016 del Premio Archivio Videoludico per le migliori tesi di laurea (triennale, specialistica o magistrale, diploma accademico di primo e secondo livello per le Accademie delle Belle Arti), che abbiano per argomento il videogioco e ne propongano un’analisi critica in prospettiva storica, mediologica, inter e transmediale, educativa, sociale, economica, estetica. Il bando è rivolto ai/alle laureati/e delle scuole/facoltà/corsi di laurea in Continua a leggere

Premio Archivio Videoludico per le migliori tesi di laurea sul videogioco

Premio Archivio Videoludico

L’Archivio Videoludico della Cineteca di Bologna – in collaborazione con la cattedra di Semiotica dei Nuovi Media del corso di laurea in Scienze della Comunicazione dell’Università di Bologna e con AESVI (Associazione Editori Sviluppatori Videogiochi Italiani) – presenta l’edizione 2015 del Premio Archivio Videoludico per le migliori tesi di laurea (triennale, specialistica o magistrale, diploma accademico di primo e secondo livello per le Accademie delle Belle Arti) che abbiano per argomento il videogioco e ne propongano un’analisi critica in prospettiva storica, mediologica, inter e transmediale, educativa, sociale, economica, estetica. Continua a leggere

Scienze della comunicazione: una botta di ottimismo “alla faccia di” :)

Ottimismo

Mi scrive Francesca (il nome è fittizio perché dice di “essere timida”, ma se vuoi saperne di più mi ha autorizzata a dare in privato i suoi contatti): Continua a leggere

Premio Wired (3a edizione) per le migliori tesi di laurea

Come docente della cattedra di Semiotica dei Nuovi Media del corso di laurea in Scienze della Comunicazione dell’Università di Bologna, ho il piacere e l’onore di promuovere – assieme a AESVI, all’Archivio Videoludico della Cineteca di Bologna e Wired Italia e con il sostegno di Redder Telco srl – la terza edizione del Premio Wired per le migliori tesi di laurea (triennale, specialistica o magistrale) che abbiano per argomento Continua a leggere

Laboratorio Tv Fai-da-web

Come docente della cattedra di Semiotica dei nuovi media del Dipartimento di Discipline della Comunicazione dell’Università di Bologna, ho il piacere di inaugurare, assieme a Altratv.tv, il Laboratorio Tv Fai-da-web, uno spazio di riflessione, analisi e sperimentazione sui formati e linguaggi delle web tv.

Logo Laboratorio Tv-fai-da-web

PERCHÉ IL LABORATORIO

Troppo spesso oggi la web tv ricalcano stili, formati e generi già usati dalla televisione generalista. Il laboratorio vuole studiare la possibilità di inventare nuovi modi di fare televisione, partendo dall’osservazione sistematica e analitica di ciò che accade in rete non solo nell’ambito della produzione audiovisiva e del citizen journalism ma, più ampiamente, nel mondo dei social media.

CHI PUÒ PARTECIPARE

Il laboratorio si rivolge anzitutto agli studenti e alle studentesse che frequentano o hanno frequentato il mio corso di Semiotica dei nuovi media, che possono concordare su questi temi una tesina per l’esame e/o una tesi di laurea. I lavori saranno seguiti, oltre che dalla docente, anche da un/a componente del team di Altratv.tv.

Nel caso ci fossero studenti e studentesse della triennale in  Scienze della Comunicazione o della magistrale in Semiotica di Bologna che non hanno mai frequentato Semiotica dei nuovi media, ma sono comunque interessati/e all’argomento e hanno già le competenze necessarie, possono mettersi in contatto con la docente: giovanna.cosenza chiocciola unibo.it.

Le idee più interessanti e innovative saranno usate dal network Altratv.tv, con menzione esplicita del/la loro autore/autrice.

UNO STAGE CON RIMBORSO SPESE

Il laboratorio prevede un tirocinio curricolare presso Altratv.tv con un gettone di rimborso spese di 300 euro mensili. Il tirocinio è aperto a tutti gli/le studenti/esse e i/le laureandi/e dell’ateneo bolognese, purché abbiano competenze e interessi nell’ambito della produzione televisiva e una buona familiarità con la rete e i social media. Per candidarti al tirocinio manda il tuo cv a info chiocciola altratv.tv.

PREMIO TV-FAI-DA-WEB

Lo/a stagista, gli studenti e le studentesse che faranno la tesina d’esame o la tesi di laurea su questi temi entrano a far parte della giuria che assegnerà il Premio Tv Fai-da-web al miglior format web televisivo finora realizzato, sia esso web-serie, instant-tv o mobile tv. Il premio sarà consegnato durante il meeting Punto it, che si terrà a Bologna dal 18 al 20 aprile 2012.

Premio Wired per le migliori tesi di laurea (2a edizione)

Come docente della cattedra di Semiotica dei Nuovi Media del corso di laurea in Scienze della Comunicazione dell’Università di Bologna, ho il piacere e l’onore di promuovere – assieme a AESVI, all’Archivio Videoludico della Cineteca di Bologna e Wired Italia – la seconda edizione del Premio Wired per le migliori tesi di laurea (triennale, specialistica o magistrale) che abbiano per argomento

I VIDEOGIOCHI

e ne propongano un’analisi critica in prospettiva storica, mediologica, inter- e transmediale, educativa, sociale, economica, estetica.

Il bando è rivolto alle laureate e ai laureati delle facoltà di: Lettere e Filosofia, Lingue e letterature straniere, Psicologia, Scienze della Formazione, Sociologia, Scienze della Comunicazione, Giurisprudenza, Scienze Politiche, Economia e Commercio, Ingegneria, Scienze dell’Informazione, Scienze Statistiche, Architettura, Conservazione dei Beni culturali (e/o dizioni analoghe) di tutte le università e le Accademie di Belle Arti italiane.

Per partecipare al bando devi inviare:

  1. una copia cartacea della tesi;
  2. una copia della tesi in formato digitale su CD/DVD/chiavetta;
  3. un abstract della tesi (in formato cartaceo o digitale, max una cartella);
  4. copia del certificato di laurea;
  5. un breve curriculum del/la concorrente, con indirizzo e-mail, telefono e codice fiscale chiaramente specificati, contenente anche l’autorizzazione al trattamento dei dati personali ai sensi della D. Lgs.196/03.

Non si accettano tesi di laurea precedenti all’a.a. 2008-2009.

Il materiale dovrà arrivare entro il 15 aprile 2012 (fa fede il timbro postale) a questo indirizzo: Archivio Videoludico, c/o Biblioteca Renzo Renzi – Cineteca di Bologna, via Azzo Gardino, 65/b – 40122 Bologna. Per ulteriori informazioni: tel. 051/2195328 – fax 051/2194847, e-mail: archiviovideoludico chiocciola comune.bologna.it

Una giuria composta da rappresentanti di ciascun ente promotore del bando selezionerà a proprio insindacabile giudizio le tre migliori tesi.

Tutti e tre i partecipanti selezionati riceveranno un abbonamento gratuito annuale al mensile Wired e avranno la possibilità, previa accettazione di una liberatoria, di veder pubblicata la loro tesi sui siti di Wired Italia, del corso di laurea in Scienze della Comunicazione dell’Università di Bologna, di AESVI e dell’Archivio Videoludico della Cineteca di Bologna.

Al primo classificato – individuato fra i tre selezionati – AESVI corrisponderà inoltre un premio in denaro del valore di 1.000 euro. La cerimonia di premiazione avverrà il 25-26 maggio 2012 presso la Cineteca di Bologna, in occasione della terza edizione del festival FAR GAME. Le frontiere del videogioco tra industria, utenti e ricerca.

Per ulteriori dettagli (criteri di selezione, giuria, ecc.) scarica da QUI il bando.

Due stage seri e pagati, su cui fare anche la tesi di laurea

Qualche giorno fa mi sono arrivate un paio di offerte di stage interessanti. Ho sentito direttamente il responsabile, che vuole avviare una più ampia collaborazione con me e il mio Dipartimento.

L’idea è che su almeno uno di questi due stage, il/la giovane possa anche preparare, sotto la mia guida e con le opportune integrazioni teorico-metodologiche, la tesi di laurea triennale. O almeno la tesina per sostenere l’esame di Semiotica dei nuovi media. Se invece il/la candidato/a si è appena laureato/a in Scienze della Comunicazione, sarà comunque un’esperienza formativa rilevante. E con un decoroso rimborso spese. 🙂

PRIMO STAGE

Chi: Azienda Usl di Modena.

Dove: a Modena, all’interno dell’Ufficio Stampa e relazioni esterne della Ausl.

Obbiettivi: studiare i potenziali usi dei social network per migliorare il dialogo tra sanità pubblica e cittadini.

Requisiti del/la candidato/a: laureando/a o neolaureato/a in Scienze della Comunicazione con ottima conoscenza e pratica dei social network (non basta avere un profilo Facebook per dire di conoscerli, ma occorre sapersi muovere un po’ su tutto il web 2.0). Doti personali e relazionali: (1) passione, (3) spirito di iniziativa, (4) affidabilità. Occorre anche, ovviamente, avere interesse per i temi del rapporto fra istituzioni pubbliche e cittadini.

Rimborso spese: 500 euro al mese.

Chi contattare per candidarsi: a.pignatiello chiocciola ausl.mo.it e me (a ricevimento) per concordare la tesi o tesina.

SECONDO STAGE

Chi: Nevent, azienda di relazioni pubbliche e comunicazione.

Dove: a Modena, all’interno dell’Ufficio stampa e relazioni esterne di Nevent.

Obiettivi: studiare modalità “alternative” di promozione di un evento sportivo internazionale (dal guerrilla marketing all’uso dei social network).

Requisiti del/la candidato/a: laureando/a o neolaureato/a in Scienze della Comunicazione con buona conoscenza dell’inglese (favorita, seppur non necessaria, anche la conoscenza dello spagnolo, oltre all’inglese), ottima conoscenza e pratica dei social network (non basta avere un profilo Facebook per dire di conoscerli, ma occorre sapersi muovere un po’ su tutto il web 2.0), buona conoscenza delle tecniche (e dei limiti) del marketing non convenzionale. Doti personali e relazionali: (1) passione, (3) spirito di iniziativa, (4) affidabilità.

Rimborso: 500 euro al mese.

Chi contattare per candidarsi: pignatiello.a chiocciola gmail.com e me (a ricevimento) per concordare la tesi o tesina.