Archivi tag: video virali

Vitasnella #MeStessaAlMeglio: ormai in pubblicità la “bellezza autentica” va di moda

#MeStessaAlMeglio

L’8 marzo Vitasnella ha lanciato su YouTube la campagna “The Perfect woman” (in italiano, con sottotitoli in inglese), con un video che in meno di dieci giorni ha raggiunto oltre 2 milioni di views. L’iniziativa ricalca in modo smaccato (potrei dire: copia) quanto ha fatto Dove Unilever negli ultimi dieci anni, dalla campagna “Per la bellezza autentica” del 2004 (vedi Continua a leggere

Cosa accade quando chiedi a un bimbo di schiaffeggiare una ragazzina?

Slap her

Mi stupisce (e mi rallegra) che al secondo posto della classifica mondiale dei video virali più condivisi e visti in questi giorni ce ne sia uno italiano, parlato in lingua italiana con sottotitoli in inglese, girato e prodotto da Fanpage.it. Non mi stupisce affatto (ma mi rallegra ugualmente) che il video debba il suo successo a due ingredienti cruciali della viralità in rete: Continua a leggere

Una riflessione su pubblicità e viralità

Carosello

Due giorni fa Till Neuburg (che ringrazio) ha pubblicato fra i commenti una riflessione tanto vivace quanto amara sui limiti della pubblicità italiana (da parte di chi la fa e di chi la commissiona) e sulla sua incapacità (ancora!) di capire davvero internet e la viralità (su internet, ma anche fuori). Eccola: Continua a leggere

Perché la campagna Always #LikeAGirl è diventata virale

#LikeAGirl

Il 26 giugno Always – azienda di prodotti per l’igiene intima femminile della Procter & Gamble – ha lanciato il video #LikeAGirl, che in pochi giorni ha scalato la classifica dei virali più visti nel mondo: a oggi su YouTube conta oltre 17 milioni e 300 mila views. Il video, diretto dalla documentarista Lauren Greenfield e realizzato dall’agenzia Leo Burnett, nasce da una ricerca, sponsorizzata da Always, secondo la quale Continua a leggere

Con #RealDadMoments Dove Unilever punta sui padri

#RealDadMoments

Da un paio di settimane è online la campagna #RealDadMoments, che Dove Unilever ha lanciato in occasione della Festa del papà (che negli Stati Uniti cade la terza settimana di giugno) per pubblicizzare la linea di prodotti per uomo Dove Men+Care. È ufficiale insomma: il marketing internazionale di massa ora punta sui padri. E nel farlo, Continua a leggere

Che cos’è la viralità? Come si fa un video virale?

Quali sono gli ingredienti che fanno sì che un video diventi virale, cioè sia visto in rete da decine di migliaia o addirittura milioni di persone? Quali tecniche di comunicazione e marketing si possono applicare per rendere più probabile che un contenuto (non solo un video, ma un’immagine, un testo) diventi virale? Quali possono essere le conseguenze di un successo, magari desiderato, ma di cui non si prevedevano le dimensioni?

L'albero della viralità

A queste e altre domande ho cercato di rispondere lunedì sera, ospite di radiocitta’fujiko, nella trasmissione «Impronte digitali», condotta da Filippo Piredda e Inkiostro. L’audio dura un’ora, ma è una chiacchierata facile da seguire, che puoi tenere in sottofondo mentre fai altro:

Puoi riascoltare qui la puntata del 12 novembre, in cui abbiamo parlato della comunicazione di Grillo e del Movimento 5 Stelle.

Qui la puntata del 10 ottobre 2012, dove abbiamo parlato dei politici italiani su internet e delle primarie del centrosinistra.

Chi ha detto che un bagno deve essere un cesso?

Dopo il post Pubblicità ironiche, interessanti, creative. Belle, cominciano ad arrivarmi segnalazioni. Massimo, lettore di questo blog, mi segnala la candid camera che Ikea Italia ha realizzato per il Salone del mobile che si è appena chiuso a Milano.

Il video che ne hanno tratto per il canale YouTube IKEAItalia comincia chiedendo «Chi ha detto che un bagno deve essere un cesso?» e si conclude proclamando «È stato…» e non dico cosa. L’intenzione è ovviamente quella di «viralizzarlo», e be’: tenendo conto che è uscito il 26 aprile e oggi ha poco meno di 55.ooo views, non possiamo certo dirlo un successone (ancora), ma un buon risultato già lo è. Specie considerando che non mostra né gattini, né  cadute spettacolari né altri contenuti tipici dei video virali.

Ikea Candid – Un bagno sorprendente

Trovi QUI i credits della campagna (grazie a Enrico).