La crisi greca raccontata in tre minuti

La crisi greca Accasfilm

Da molti giorni le trattative fra la Troika e la Grecia ci pongono interrogativi preoccupanti sull’Europa, i mercati internazionali, la possibile uscita della Grecia dalla zona euro, il destino dell’Italia. Questo video di Accasfilm riassume in tre minuti la crisi greca. Manca il finale, naturalmente.

5 risposte a “La crisi greca raccontata in tre minuti

  1. sul ruolo della Goldman Sachs nella crisi greca:
    http://www.globalresearch.ca/goldman-sachs-doesnt-have-clean-hands-in-greece-crisis/5459498

    Già nel 2012 la BBC ne fece un piccolo documentario:
    http://www.bbc.com/news/world-europe-17108367

  2. Purtroppo, nel tentativo – di per sé lodevole – di dare una descrizione imparziale, il filmato cade in numerose imprecisioni e ambiguità. Il rischio è che tutte quelle ambiguità vengano poi colmate dagli ascoltatori con competenze assai parziali (e ideologiche) alle quali siamo continuamente esposti. Penso che sia impossibile interpretare una crisi politica, ancor prima che economica, come quella greco-europea, prescindendo da punti di vista orientati secondo un qualche paradigma.

    Cito solo il vizio che mi sembra più grave, ma i punti discutibili sarebbero molti.
    Inerentemente ai prestiti ricevuti dalla Grecia, riascoltate bene questa parte: “senza le profonde ristrutturazioni richieste, in questi anni, l’economia si è ridotta di un quarto”. Lo spazio da riempire in questo caso è: quali ‘profonde ristrutturazioni’? Richieste da chi?
    Per via del topic dell’intera sezione (il prestito dell’Europa), un ascoltatore ignaro – riempiendo questi spazi bianchi coerentemente a quanto appena riportato (le inottemperanze finanziarie greche, di cui si parla da anni) – penserà ingenuamente che il problema è: non si è approfittato della boccata d’ossigeno data dai prestiti per cambiare le cose, i debiti si sono accumulati, l’economia è andata peggiorando ulteriormente. Si tratterebbe di un legame causale (retto dall’omologazione debito-colpa) dignitosissimo.
    Tuttavia questa narrazione è pesantemente ideologica, perché esclude politicamente tante altre ‘verità’, non meno cruciali nella lettura del problema. Si potrebbe dire che si tratta di una ‘narrazione tossica’.
    Il video non cita che le ristrutturazioni sono state fatte, la Grecia – come l’Italia, che infatti… – ha approvato in quantità tutte le misure di riforma del welfare e del lavoro che sono state chieste, ha bloccato gli investimenti, la cosiddetta austerità.
    Questo punto di vista critico è attribuito ai greci, che tuttavia sono precedentemente stati designati come responsabili della crisi. “Molti greci, danno la colpa della crisi proprio alle condizioni di pesante ristrutturazione, imposte dall’Unione Europea”.
    Non si tratta solo del pensiero di molti greci, anche due pesi massimi dell’economia come Stiglitz e Krugman lo ripetono da anni e a giudicare dall’andamento della crisi dovrebbe essere chiaro da tempo. Tuttavia è un pensiero reso minoritario dall’orientamento politico dell’UE e dell’occidente.

    A riguardo, un articolo semplicissimo e breve:
    http://www.internazionale.it/opinione/joseph-stiglitz/2015/07/01/crisi-grecia-tsipras

  3. Pingback: La crisi greca raccontata in tre minuti | D I S . A M B . I G U A N D O | NUOVA RESISTENZA

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...